mercoledì 18 marzo 2015

New Jersey - Apertura "fabbrica aeroponica" più grande al mondo

Credit by areofarms.com
“Dobbiamo trovare un altro modo di coltivare”. E’ questa la sfida lanciata dal professor Dickson Despommier, Ph.D alla facoltà di microbiologia e salute alla Columbia University. Nel 2004 lanciò la sua azienda Aerofarms con l’intento di ridurre le importazioni di verdure e ortofrutti tra lo stato del New Jersey e del Virginia negli Stati Uniti.

La sua non è una comune azienda di produzione di ortaggi, infatti si rifà ad una sofisticata tecnologia chiamata agricoltura aeroponica, questa consiste brevemente nell’impilare le piante l’una sull’altra creando dei veri e propri “grattacieli verdi”, nelle celle chiuse di coltivazione dove sono poste le piante si controlla totalmente l’apporto di nutrienti di cui necessita la singola pianta in ogni sua fase di crescita, infatti questa tecnica si avvale di nebulizzatori che spruzzano una soluzione direttamente sulle radici senza terreno o altri substrati, questo ha numerosi vantaggi: il risparmio del 95% di acqua rispetto alle convenzionali tecniche di coltivazione, assenza di pesticidi o fertilizzanti di qualunque natura e la quasi totale garanzia che non ci si imbatta in malattie o parassiti. Il processo di crescita avviene al chiuso e dei LED provvedono a fornire la luce alla pianta rinforzandola attraverso lo spettro luminoso che desidera; il clima è totalmente controllato, dalla temperatura all’umidità e infine dall’anidride carbonica.

All'inizio di questo mese, RBH Group ed i partner di investimento come Goldman Sachs Urban Investment Group, Prudential Financial e con la città di Newark e del New Jersey Economic Development Authority, hanno annunciato l'apertura di un progetto da 30 milioni di dollari per riqualificare un ex sito industriale in modo da renderlo la più grande “fabbrica verde” aeroponica del mondo con 6400 metri quadrati di ampiezza e con una produzione di circa 900 tonnellate di verdura fresca all’anno. Non male!

Moving Forward

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...