sabato 9 agosto 2014

Supermercato alimentato al 100% dagli scarti alimentari


Un punto vendita alimentare nel Regno Unito è appena diventato il primo esempio di realtà sostenibile.

La catena di negozi alimentari inglese Sainsbury, in partnership con la società di riciclaggio Biffa stanno per immettere energia elettrica nella rete nazionale del Regno Unito attraverso la digestione anaerobica di scarti alimentari.
La popolare azienda attualmente produce energia sufficiente per illuminare 2.500 case ogni anno ed ora hanno un punto che sarà alimentato al 100% dal cibo in eccesso.



Gli avanzi infatti vengono trasportati verso il vicino impianto della Biffa dove viene trasformato in bio metano che viene poi utilizzato per generare elettricità.


La società è prima di tutto attenta alle necessità dei bisognosi e degli animali, infatti la priorità di destinazione degli avanzi è riservata alle “banche alimentari” e ai partner di beneficenza, poi ulteriori resti vengono inviati come cibo per le scimmie in un vicino parco safari, in questo caso banane.
Tutto il restante viene lasciato all'impianto della Biffa.

"Non mandiamo assolutamente gli sprechi in discarica e siamo sempre alla ricerca di nuovi modi per riutilizzare e riciclare", ha riferito Paul Crewe, responsabile della sostenibilità della Sainsbury. "Quindi siamo lieti di essere la prima azienda a fare uso di questa partnership, permettendo al nostro negozio a Cannock di essere alimentato interamente dai nostri scarti alimentari."

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...