lunedì 10 febbraio 2014

Knowledge make you free | Cos'è il Couch Surfing?


Benvenuti cari lettori in questo primo articolo della rubrica “Knowledge make you free” (La conoscenza rende liberi).
Oggi parleremo di come internet con i suoi milioni di usi e applicazioni ha reso possibile viaggiare quasi gratis attraverso uno dei servizi più conosciuti, ovvero il Couch Surfing, ho personalmente conosciuto diverse persone che hanno ospitato e che sono state ospitate nel mondo e ho deciso di scrivere un articolo breve e chiaro.

 

Cos’è il Couch Surfing?

Il Couch Surfing o CS è un sito web nato nel 2003 grazie al programmatore statunitense Casey Fenton in cui gli internauti possono iscriversi gratuitamente e mettere a disposizione un divano (couch) o una stanza ove ospitare qualsiasi persona iscritta alla community, in altre parole nasce per diffondere e rafforzare la solidarietà ed l’ospitalità tra le persone, ci sono anche le versioni mobile per Android e iPhone.
Nel 2011 è passata da società no profit a for profit ottenendo il bollino di Benefit Corporation.

Come funziona?

È semplice, ci si iscrive inserendo la propria email e impostando una password oppure facendo il log in direttamente da Facebook, si compila il form con le proprie informazioni, hobby e dettagli relativi alla stanza o al divano e si sceglie il periodo in cui è possibile ospitare o semplicemente fare da guida ai nostri nuovi amici.
Ricordiamo che è vietato chiedere soldi in cambio di ospitalità.

Ma è sicuro?

Ci sono diverse misure di sicurezza adottate per scoraggiare abusi e situazioni spiacevoli avvenute in passato, qui riportiamo le più importanti, alcune sono state prese da Wikipedia.
  • La verifica facoltativa a pagamento: con 7.50€ è possibile ottenere uno status di sicurezza avanzata, riscuotendo maggiore fiducia da parte della community.
  • Conteggio delle referenze: è possibile dare un parere positivo, negativo o neutro all’ospitante e viceversa, rendendo così la vostra esperienza più tranquilla. Chi fa acquisti on line sa cosa significa avere un feedback positivo o negativo.
  • Completezza del profilo: qualità e quantità di informazioni e foto inserite sono già in parte indice di garanzia.
  • Sistema di "Vouching": ovvero sistema dei "garanti": un "garante" da la garanzia ad un altro di essere affidabile. Una volta ricevute 3 "garanzie" da 3 persone diverse si è a propria volta in grado di garantire per un'altra persona. I primi garanti sono i fondatori del sito stesso. È possibile vedere dai profili stessi chi è il garante di quella persona.
  • Sistema di segnalazione degli abusi: è presente un link in ogni profilo per segnalare allo staff del sito eventuali abusi o frodi per poter agire tempestivamente con l'eventuale blocco dell'utenza
  • Pubblicazioni di informazioni utili al miglioramento della sicurezza come ad esempio la possibilità di richiedere di confermare l'identità mediante documento: se si ospita una persona terza, che ha richiesto ospitalità, è sempre possibile e viene incoraggiato il controllo dell'identità
  • Registrazione sistematica di tutte le comunicazioni avvenute mediante il sito: ogni messaggio inviato ad altri membri e ogni richiesta di ospitalità vengono memorizzati sui server, per mantenere traccia della situazione e anche per agevolare l'operato delle forze di polizia qualora ci fossero problematiche di rilevanza penale, nonché come deterrente per scoraggiare ogni abuso.
Per completezza di informazione ho intervistato Fabio Altiero, organizer, pioneer e ambasciatore del gruppo napoletano, di seguito il video.


Inoltre abbiamo intervistato una simpatica donna proveniente dal Taiwan di nome Paggy


Abbiamo gli strumenti per rendere la società un posto migliore, usiamoli.
Moving Forward.

Licenza articolo in Creative Commons BY-SA 3.0

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...