venerdì 8 novembre 2013

Il creatore di Arduino dona un libro ad un nostro volontario!

Il creatore del progetto Arduino, Massimo Banzi, ha donato ad un nostro volontario del gruppo napoletano la nuova guida su Arduino tradotta in italiano, il tutto è accaduto dopo una e-mail inviata al CEO della scheda Open Hardware la settimana scorsa, in cui Antonio Gison, (studente al 4o anno e volontario del chapter Napoli) si lamentava del fatto che nel suo istituto tecnico informatico vi fossero carenze e negligenze da parte di molti docenti sulla tematica dell'hardware libero, Banzi senza alcuna esitazione ha subito risposto e inoltrato la guida completa che servirà al nostro Antonio per apprendere e diffondere gratuitamente attraverso un wiki tutorial tutto ciò che concerne al mondo Open Source nel suo istituto, di conseguenza migliorerà anche i nostri progetti.
Di seguito riportiamo l'e-mail integrale da cui è nato tutto.
A nome del Movimento Zeitgeist ringrazio Massimo Banzi per la sua gentilezza e comprensione.

E-mail.
Ciao Massimo,
Ero nella sala conferenza stampa l'ultimo giorno del Maker Faire, come reporter del Movimento Zeitgeist.
Ho cercato di parlarti prima che tu andassi, ma purtroppo era pieno di gente.
Mi chiamo Antonio Gison, ho 17 anni e studio informatica a S.Antimo, un paesino in provincia di Napoli.
Sto cercando di portare la cultura Open Source a Napoli, infatti ho chiesto alla mia scuola di acquistare uno starter kit Arduino UNO.
Fortunatamente la richiesta venne accettata, quando arrivò il kit ai professori è sembrato un corpo celeste "sconosciuto" venuto dallo spazio.
Io avevo già familiarità con Arduino mega perché io e il mio movimento (Zeitgeist Italia,Open Source) abbiamo costruito una RepRap Prusa Iteration 2.
Non potevo permettere tutto questo per colpa di docenti obsoleti e disinteressati a questa innovazione tecnologica, specialmente dopo aver visto al Maker Faire una scuola in provincia di Milano prendere metà padiglione e occuparlo con i suoi stand gestiti da ragazzi con i loro progetti open source creati a scuola.
A quel punto mi venne un senso di angoscia, ma subito dopo mi posi una domanda: perché loro possono dare sfogo al loro lato creativo da Maker e noi, studenti del mio istituto, dobbiamo studiare il classico programma ministeriale stipulato da persone che di Informatica capiscono poco o niente?
Allora proposi al mio preside e al mio professore di telecomunicazioni di cedermi in comodato d'uso il kit per studiarlo e successivamente spiegare a tutti la filosofia Open Hardware tramite Arduino e i suoi 15 progetti.
Attualmente sto creando una guida su Arduino e a breve verrà inserita in una wiki accessibile a tutti.
L'unico problema è l' Arduino Project Book che è in Inglese.
Devo ringraziare i miei insegnanti per le mie carenti basi in inglese, perciò quello che ti chiedo (se possibile)
di inviarmi una copia del project book in Italiano.pdf
Così facendo io potrò continuare a sviluppare la wiki, insegnare ai docenti e studenti la filosofia open hardware e successivamente incitarli ad acquistare nuovi kit arduino per riuscire a partecipare come espositori al prossimo Maker Faire.
In attesa di una tua risposta.

Saluti, Antonio Gison

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...