lunedì 4 novembre 2013

Artisti scrivono una canzone per il Movimento Zeitgeist!


Il cantante italiano Giuseppe Tattoli (in arte Giustat) e Senseislove, contante americana, hanno scritto una canzone a favore del Movimento Zeitgeist, il brano è reperibile gratuitamente su YouTube attraverso un video e una canzone, interamente rilasciati in Creative Commons, la notizia ci è giunta la settimana scorsa, non appena ultimate e tradotte le interviste degli artisti, con grande soddisfazione ecco qui integralmente le loro osservazioni e critiche verso il movimento, di seguito l'intervista.


  • Intervista in italiano

Presentati e dicci cosa fai nella vita.
G: Mi chiamo Giuseppe Tattoli e sono un cantautore che ama trattare tematiche sociali.
S: Sono SenseisLove, conosciuta anche come Mwah’L. Sono un’artivista per la trasformazione dell’umanità verso un sano rapporto con la Terra.

Come sei venuto a conoscenza del Movimento Zeitgeist?
G: Tramite il web, ho visto i primi 2 film “Addendum e Moving Forward” e ne sono rimasto colpito.
S: Zeitgeist Addendum

In che modo la tua musica è collegata alle idee del movimento? In cosa ti identifichi?
G: Scrivo da anni brani di denuncia sociale, come “il Cecchino”, “L’occhio che dorme”, “Tutti diversi” e brani di rinascita e autoconsapevolezza come “Be a leader”, “Change”, “A better tomorrow”. Se si analizzano i miei testi ci sono grosse analogie con le ideologie* che stanno alla base del movimento.
S: La canzone che ho creato con Giustat e il mio album in uscita sono direttamente collegati al movimento nel senso che portano avanti varie idee facenti parte della corrente di pensiero del movimento tramite un linguaggio semplice e un ritmo funky.

Come ti è venuta l'idea di scrivere una canzone su Zeitgeist?
G: Zeitgeist è attualmente l’unico movimento in cui riesco ad identificare il mio stesso ideale di costruire una società basata sul solidale e sul progresso tecnologico utile a liberare l’uomo dalla schiavitù del lavoro e dalla profonda malattia sociale dovuta al denaro. Ho voluto scrivere questo brano per dare il mio contributo artistico al cambiamento in cui tanto spero. Ognuno dovrebbe dare il proprio contributo facendo quello che meglio sa fare e io so solo scrivere canzoni.
S: Mi sembra abbia senso che, se si vogliono raggiungere le masse, le si raggiunga con qualcosa con cui possano entrare in contatto. La maggior parte delle persone, specialmente gli afro-americani appartenenti alle classi media e bassa, come me, non si relazionano con l’alta intellettualità delle persone nel movimento. Si relazionano, invece, con Bob Marley, Erykah Badu, Lauryn Hill e Janelle Monae. E l’unica cosa che manca a questi artisti sono i principi che il movimento sta portando avanti, così ho pensato di incarnarli in me.

Come pensi che l'arte possa avere un effetto sulla società?
G: Tutti i cambiamenti sociali partono sempre da un’idea e le idee nascono dalle nostre emozioni, la musica e l’arte in generale risvegliano in noi sensazioni, emozioni che possono concretizzarsi poi in azioni reali.
S: Come ho appena detto, l’arte influenza coloro che sentono più con il loro cuore che con la loro mente. Sento che possa fungere da spinta per la gente nuova del movimento ed anche da ispirazione ed energia per coloro già all’interno del movimento e che hanno bisogno di essere risollevati.

Cosa cerchi di comunicare con le tua canzoni?
G: Che siamo molto di più di quello che vogliono farci credere, che la gente può fare miracoli se solo entra in contatto con il proprio potenziale e lo condivide con l’umanità.
S: Cerco di dire che, quando le cosa vanno male, (la pressione bio-psico-sociale comincia a sentirsi) si sappia che siamo ad un punto della nostra evoluzione umana in cui se dovessimo applicare le nostre capacità tecnologiche e conoscenze scientifiche all’intero sistema Terra, non ci sarebbe più bisogno di lavorare e potremmo vivere tutti in un infinito stato di abbondanza raffinato e in evoluzione, quindi, invece di arrabbiarsi con il governo, le grandi imprese, il diavolo o qualsiasi altra cosa, ci supportino nella realizzazione di un sistema Terra Open Source sradicando il sistema monetario.

Cosa ne pensi della società proposta dal movimento?
G: Credo che sia la migliore in termini di vivibilità e libertà ma che richieda una notevole evoluzione della specie umana.
S: Non sono sicuro di cosa voglia dire questa domanda. Ma se si intende cosa penso del potenziale di una economia della Terra (NLRBE - Economia basata sulle risorse e sulle leggi naturali), penso sia un’idea sensata e necessaria e sono grata di vivere nel momento in cui le capacità e il potenziale umano sono così palesi e applicabili ai bisogni del nostro tempo.

Cosa non ti piace del movimento e/o come vorresti migliorarlo?
G: Non mi piace il fatto che un movimento basato sull’eliminazione della moneta sia ancora costretto a doversi basare su piccoli aiuti economici da parte di chi ne fa parte. Credo che bisognerebbe cercare di realizzare tutto solo con l’aiuto della solidarietà...mettere a disposizione talenti e risorse materiali ma non il denaro, anche se mi rendo conto che per adesso è ancora difficile.
S: Il modo in cui comprendo un’economia della Terra è un processo in corso. Facciamo scorta di quello che abbiamo. Applichiamo tutto ciò che possiamo realizzare tecnologicamente da un approccio di sistema al sistema Terra e lo gestiamo da lì in poi con processi basati sul metodo scientifico, il quale mette in discussione tutto ciò che si deve mettere in discussione e si aggiorna all’infinito. Sento che ogni risentimento che avrò sarà riconosciuto in questo sistema, proprio come un aggiornamento a qualsiasi altra tecnologia che abbiamo, si scrive una recensione, le recensioni sono prese in considerazione in relazione alle capacità di realizzare e vengono eseguiti gli aggiornamenti di conseguenza. E riconosco anche il mio personale bisogno di continuare a educarmi sul funzionamento di una società sostenibile. Ma non siamo ancora alla gestione di un sistema sano di mente, siamo alla fase della consapevolezza di massa, e questo è il mio obiettivo. Penso che sia uno spreco di energia per me stessa occuparmi di cercare di capire "esattamente" come sarà un sistema emergente quale un'economia della Terra e quindi tutte le cose su cui sono o non sono d'accordo. Per quanto riguarda la linea di pensiero presentata come le 6 qualità fondamentali di una economia della Terra, sono completamente in linea con esse, non sarei in questo movimento altrimenti.

Cosa ti piace del movimento?
G: Il concetto di utilizzare la tecnologia per aiutare l’umanità con un guadagno in termini sociali e non personali. Massima tecnologia per tutti, riduzione drastica delle ore di lavoro e aver diritto a tutto quello che ci serve per vivere perché siamo esseri umani e abbiamo diritto di vivere bene e in modo civile.
S: Il Movimento Zeitgeist è il processo di evoluzione dell’umanità verso una relazione sana con la Terra, cosa mi piace di questo? Tutto. A mio parere è da fin troppo tempo che siamo andati oltre i limiti del nostro bagaglio evolutivo e rimaniamo entro i doni e le competenze che siamo stati in grado di manifestare per mezzo dei processi della nostra evoluzione. Credo che continuerò a scoprire molto all'interno e attorno al movimento, cose in cui scelgo di partecipare e cose che, mi rendo conto, non essere nel mio allineamento e a cui non dedico energie. Creazione di una canzone per esporre il movimento? Il mio allineamento attuale. Creazione di un pannello solare delle dimensioni di una miniatura che potrebbe alimentare una città intera? Non è il mio allineamento, ma voglio sostenere quella persona chiunque sia, la quale è in allineamento con quella capacità di fare quel lavoro in maniera open source e che si debba preoccupare della sopravvivenza il meno possibile. E se lo fanno, se devono farlo perché il sistema non è ancora cambiato abbastanza, per lo meno io voglio dare loro un bel coro o un gancio che può agire come affermazione, un mantra che dà forza e che si potrebbe recitare ricordando loro dove stiamo andando, dove ci stanno permettendo di arrivare. Secondo me questa evoluzione è inevitabile, l'unico limite è il tempo, l'energia e la concentrazione che tutti noi mettiamo nelle nostre competenze uniche per quanto riguarda l’espressione di questa società sensata. Questo è quello che posso fare e lo farò finché non sarà fatto.

  • Collegamenti

Giustat: Facebook Page | YT Channel
Senseislove: Official Website


  • Lyrics


There are so many things, so many things i’d like to say There are so many things, so many things i’d like to do. Oh please my friend! Oh please my friend! Listen to me, this world you see, this world you see Is a big mess but you can change it.

Hope, hope, hope, hope we are the hope

On a scale from 1-10 We are the ten As an us & them percentage We are the hundred life & death begins and ends with We so thus We must take part in the revolution to get free & yeah we trip up on material things food & shelter, uh huh, that shit does cling & it’s cool, just realize we could have all that without needin to sell ourselves or any kind of price tag we’ve come far in enough in our human evolution to have global abundance as a viable solution with the only caveat being: nix the cash cuz the money system? It’s really showing it’s ass and we’re tired of lying and the system thats built on it the system that’s irrelevant the system that’s ending Meanwhile we supply the notion of a new economy based in devotion to what’s actually on the earth What we can see, know, and technologically birth I’m talking sustainability on a global scale with all as fed and sheltered as the most basic real and All living up to our potentials in everyway nixing all scarcity based conditionings like yesterday I just want you to see a new way of being I just want you to be part of what’s actually freeing we are the agents of a culture in decline supporting a new world by hold’n it in our minds and we yell it out every time we get can you hear us?! we are the zeitgeist movement.

Note
*Il movimento non ha ideologie, bensì si basa su idee (cosa diversa) nate da un’osservazione vista da una diversa prospettiva, data dallo sviluppo tecnologico che può essere impostato per migliorare la nostra società umana non da oggi, ma da almeno 20 anni.

Traduzione dall'italiano all'inglese per l'intervista di Senseislove a cura di Nino Aloi, coord. GdL Traduzioni

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...