venerdì 21 dicembre 2012

Il braccio robotico riceve comandi dal cervello


Ricercatori statunitensi restituiscono la capacità di muovere oggetti a una persona tetraplegica. Il braccio, per il momento, è robotico e non collegato al corpo, ma per il futuro si lavora a un braccio bionico propriamente detto.
Roma - Grazie al lavoro di ricerca svolto presso la University of Pittsburgh, una donna tetraplegica di 53 anni è ora in grado di controllare un braccio robotico con il pensiero. Il merito, oltre alle qualità meccaniche del braccio in sé, sta nell'interfaccia cerebrale sviluppata per recepire e interpretare i segnali neuronali corrispondenti.
Jan Scheuermann, la donna che nel 1998 si è vista diagnosticare l'atassia spinocerebellare, si è fatta impiantare due griglie quadrate di elettrodi da 4 pollici con 96 punti di contatto ciascuno: gli impianti sono stati eseguiti dopo aver individuato le zone del cervello della paziente deputate al controllo di braccia e gambe.Gli elettrodi hanno il compito di percepire i segnali provenienti dai singoli neuroni, di trasferire tali segnali a un computer (via connessione wireless) e interpretarli come movimenti tramite appositi algoritmi software. Il risultato finale è la capacità per Jan Scheuermann, di muovere e raccogliere oggetti o servirsi delle barrette di cioccolata tutta da sola.
Le braccia robotiche controllate col pensiero non sono una novità assoluta, ma la ricerca statunitense si distingue per la complessità dei movimenti replicabili dal paziente. Per il futuro, gli scienziati di Pittsburgh pensano a trasformare il braccio robotico in un sistema di autosufficienza installabile a domicilio, o persino di usare l'interfaccia cerebrale per trasmettere impulsi direttamente ai muscoli tagliati fuori dalla comunicazione con il sistema nervoso.

Alfonso Maruccia

lunedì 17 dicembre 2012

Innovazione nella Pubblica Amministrazione

I movimenti Generazione Giovani e Zeitgeist Italia rappresentati rispettivamente da Vincenzo Russo e Vincenzo Barbato lanciano l’iniziativa “Innovazione nella Pubblica Amministrazione”. Attraverso l'introduzione di sistemi operativi Open Source negli apparati della pubblica amministrazione e nelle scuole, sostituiremo i costosi programmi "proprietari" (come Microsoft Windows e Office) con loro analoghi completamente gratuiti e con pari funzionalità, come ad esempio Ubuntu e OpenOffice, secondo i promotori porterebbe un notevole risparmio di spesa per il comune di Casoria, come testimoniato dal servizio di Report su Rai 3 sulla provincia di Bolzano, che ha risparmiato oltre 200.000 euro ogni anno, altro esempio nel sud Italia è l’istituto tecnico Majorana di Gela (CL), che grazie all’adozione del software libero hanno raddoppiato il numero di pc. All’estero Brasile, Francia, Germania, Svizzera hanno quasi totalmente sostituito i loro S.O. proprietari con linux.

mercoledì 12 dicembre 2012

Summit "Firenze 10+10": 3. Vincenzo Barbato - Educazione, Neuroscienze, Brainstorming


Terzo intervento di Vincenzo Barbato, co-coordinatore del Movimento Zeitgeist, al Summit "Firenze 10+10" del 10 Novembre 2012.
Testo completo: http://goo.gl/sCSQb
Slide: http://goo.gl/DkQ0f

Licenza Creative Commons BY-NC-SA 3.0 Unported.
Soundtrack in CC: Epic Soul Factory - The Gift of the Gods

lunedì 10 dicembre 2012

Podcast Zeitgeist Italia: 25 novembre 2012


Scarica il podcast: http://goo.gl/O8bN8
Abbonati gratuitamente per seguire i podcast: http://goo.gl/JgzKl
Playlist su Youtube: http://goo.gl/m4MYw
Benvenuti al 66esimo podcast del Movimento Zeitgeist Italia di domenica 25 novembre 2012

giovedì 6 dicembre 2012

Resoconto conferenza Arco (TN)


di Daniel Iversen, Patrizia Diodato e Davide Gaulli
A dire il vero, mentre salivo le scale per arrivare alla sala delle conferenze del Palazzo Panni di Arco ero un pò timoroso: non sapevo quanta gente avrei trovato in un freddo lunedì sera, soprattutto gente che fosse interessata ad un argomento come l'Open Source, che molti associano subito a informatici smanettoni che parlano un linguaggio criptico.
Con mio stupore però, entrando nella sala, ho notato che moltissime sedie erano già occupate, sia da giovani che da persone un pò piu più anziane: in totale c'erano una trentina di interessati, ansiosi che la conferenza iniziasse.
Mattia, della Busa Consapevole, associazione locale fulcro per la creazione di questo evento, ha introdotto brevemente la serata, lasciando subito spazio al primo relatore: Davide Gaulli, giovane informatico e coordinatore cittadino del gruppo milanese del Movimento Zeitgeist.
“Gau” è entrato subito nel vivo facendo scorrere le slides e spiegando alla base cos'è il concetto Open Source e com’è nato, illustrando quanto sia importante condividere le idee in un'economia della Terra, in contrapposizione all'economia di mercato, che adotta barriere, lucchetti e copyright, facendo si che le persone non riescano ad esprimere al meglio la propria creatività.

mercoledì 5 dicembre 2012

Summit "Firenze 10+10": 2. Giovanni Maccioni - L'open source da un punto di vista antropologico


Secondo intervento di Giovanni Maccioni, volontario del Movimento Zeitgeist Firenze, al Summit "Firenze 10+10" del 10 Novembre 2012.
Testo completo: http://goo.gl/axRKQ
Licenza Creative Commons BY-NC-SA 3.0 Unported.
Soundtrack in CC: Epic Soul Factory - The Gift of the Gods

lunedì 3 dicembre 2012

Resoconto conferenza di Salerno


Intanto ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato alla conferenza, nonostante ci fossero circa 30 partecipanti tra streaming e fisicamente c'è stato un dibattito su temi molto importanti per coinvolgere e costruire un futuro migliore.
Durante la conferenza Vincenzo Barbato ha fatto le veci del coordinatore di Open Source Ecology Napoli, in quanto non disponibile per motivi logistici.
Alla fine della conferenza una blogger di Asinu dell'Università di Salerno ha intervistato e registrato una serie di domande di natura tecnica ed organizzazione interna del Movimento Zeitgeist Italia, i partecipanti Vincenzo Barbato, coordinatore del chapter Napoli, Maximiliano Gambardella, volontario e neofita del gruppo Napoli ed Emanuela Ziccardi, coordinatrice del chapter Salerno, hanno discusso a lungo ed esaurito tutte le perplessità della giovane reporter free lance. Inoltre ci è stato proposto di intervenire in un dibattito in cui saranno presenti professori di economia, lo scopo è quello di ragionare insieme agli esperti su come dirottare questa deriva culturale che si ripercuote sull'assetto economico sociale italiano e globale attraverso riforme transitorie ed arrivare ad una società sostenibile.
In futuro proporremo previa approvazione del rettorato del campus universitario una serie di cineforum.
Alla prossima.
Moving Forward.

mercoledì 28 novembre 2012

Summit "Firenze 10+10": 1. Vincenzo Barbato - Introduzione al Movimento Zeitgeist


Primo intervento di Vincenzo Barbato, co-coordinatore del Movimento Zeitgeist, al Summit "Firenze 10+10" del 10 Novembre 2012.
Testo completo: http://goo.gl/cFOvD
Slide: http://goo.gl/HdlnN

Licenza Creative Commons BY-NC-SA 3.0 Unported.
Soundtrack in CC: Epic Soul Factory - The Gift of the Gods

martedì 27 novembre 2012

Come determinare se una dichiarazione controversa sia scientificamente attendibile o no?

 
FONTE: Lifehacker
Traduzione a cura di  Daniel Iversen con la revisione di Lorenzo Beltrame

Tutti i giorni ci troviamo davanti affermazioni che alcuni presentano come verità assolute.
Alcune di queste si smentiscono facilmente, altre sono senza dubbio vere, con alcune invece è più difficile venirne a capo. Come si fa, quindi, a determinare se una dichiarazione controversa sia scientificamente vera? Può essere piuttosto complicato, ma non è poi troppo difficile arrivare alla verità.

Ogni internauta ha sviluppato una sana dose di scetticismo che gli impedisce di venire ingannato da cose che di primo acchito non quadrano. Alcune volte però non basta per farci dire con sicurezza che un’affermazione non è vera. Cosa si fa se si ha il sospetto che l’affermazione possa risultare vera e se ne vuole sapere di più ? Cosa succede se si vuole rispondere a un’affermazione o affrontare una conversazione ma non se ne sa abbastanza per farlo ?Ci siamo seduti con alcuni esperti, il Dr. Phil Plait, detto anche “The Bad Astronomer” (l’astronomo ganzo) e David McRaney di “You are Not so Smart” (non sei poi così brillante) per far emergere un approccio operativo alla scoperta della verità di una qualsiasi affermazione, da quelle evidentemente false (come le e-mail da un principe nigeriano) ad altri argomenti più complessi (si pensi alle polemiche sui vaccini).

mercoledì 21 novembre 2012

The first christmas - la campagna natalizia del Movimento Zeitgeist


Fonte

Traduzione di Traduzione di Daniel Iversen, Veronica Tarozzi e Vincenzo Barbato
The First Christmas” è un progetto globale del Movimento Zeitgeist che, con l’aiuto di Facebook, mira a dirottare il festival del consumismo a noi noto come Natale, facendolo diventare quello che ha sempre affermato di essere: un’occasione per dare ai meno fortunati. Inserendo il logo “The First Christmas” nella vostra immagine di profilo Facebook, informerete i vostri amici e la vostra famiglia che questo Natale preferite che qualunque cifra che avessero intenzione di spendere per voi, venisse invece devoluta ad un ente di beneficienza di vostra o loro scelta..
Questo progetto non dice che fare beneficienza sia la risposta ai problemi del mondo.
Di fatto la beneficienza è un sintomo molto evidente di un problema la cui radice è molto piu profonda e riguarda il nostro paradigma socio-economico (chiunque sia familiare con quello che TZM sostiene, conosce ovviamente molto bene l’argomento).

mercoledì 14 novembre 2012

Stufa a Pirolisi

La Pirolisi, parola strana.
Cos'è e a cosa serve? Come può aiutarci a ridurre il nostro impatto sull'ambiente e rendere molto più efficenti le nostre fonti di approvvigionamento energetico?

Secondo Wikipedia:
La pirolisi (o piroscissione) è un processo di decomposizione termochimica di materiali organici, ottenuto mediante l’applicazione di calore e in completa assenza di un agente ossidante (normalmente ossigeno). In pratica, se si riscalda il materiale in presenza di ossigeno avviene una combustione che genera calore e produce composti gassosi ossidati; effettuando invece lo stesso riscaldamento in condizioni anaerobiche (totale assenza di ossigeno), il materiale subisce la scissione dei legami chimici originari con formazione di molecole più semplici. Il calore fornito nel processo di pirolisi viene quindi utilizzato per scindere i legami chimici, attuando quella che viene definita omolisi termicamente indotta. Tra i principali processi pirolitici sfruttati su larga scala spiccano il cracking industriale e il trattamento termico dei rifiuti. Prima del 1925 la pirolisi del legno costituì la fonte principale di metanolo.

cit:http://it.wikipedia.org/wiki/Pirolisi


È quindi possibile sfruttare in maniera efficiente l’energia stoccata all'interno delle biomasse per permetterci di recuperare il calore e l’energia elettrica necessaria per sopravvivere e ricavarne anche un ingente eccedenza, ma dove si può trovare una stufa di questo tipo e quanto costerebbe produrla? Esistono già modelli facilmente recuperabili sul mercato e funzionanti? Quanto costano?

sabato 27 ottobre 2012

Zeitgeist Moving Forward (nuovo doppiaggio 2012) | Official Release



Scarica da qui: http://goo.gl/XF5r0 | Torrent: http://tinyurl.com/3m6n8ej
Info, download alternativi e riutilizzo film: http://goo.gl/Zwnbc)

Zeitgeist: Moving Forward
di Peter Joseph - Versione Italiana (Doppiaggio 2012)

In questa nuova edizione sono state sostituite con un nuovo doppiaggio le voci di Jacque Fresco, Robert Sapolsky, James Gilligan, Colin Campbell e Adrian Bowyer per un totale di 40 minuti di nuove registrazioni.
Le parti restanti hanno mantenuto il vecchio doppiaggio effettuato nel novembre del 2011.
Il lavoro di doppiaggio è stato svolto a titolo completamente gratuito.
Con le voci di: Sergio Sghedoni, Mario Menna (Mr.Drago), Maximiliano Arotce (IlRidoppiatore), Ivan Anoè, Francesco Gobbi, Alessandro Capra, Stefano Broccoletti (brocs1991), Andrea P., Sisco, Flavio Pirro (MisterSevenUp), Ester Parrulli (Pimpa1988), Jacopo Carta (Starkiller1196)
Questo documentario, attraverso interviste ad esperti, narrazioni e sequenze animate, identifica alcuni problemi della società e propone un modo per vivere in equilibrio con l'ambiente, senza inquinare né distruggere le risorse naturali.

Il film è diviso in quattro capitoli.

venerdì 26 ottobre 2012

Perché il prezzo di una stampante 3D non deve spaventarti


di Daniele Poddighe
Scrivo questo documento perché molte persone con cui parlo mi chiedono quanto mi sia costato costruire una RepRap e palesemente spaventate dal prezzo (400€) stringono i denti.
In realtà il prezzo iniziale è uno specchietto per le allodole e arrivati alla fine del documento saprete il perché.
Iniziamo la trattazione dicendo che la stampante in questione è Open Source, cosa da non sottovalutare, infatti dovete sapere che sia che voi costruiate una Makerbot, una RepRap, una Cubify ecc, dietro c’è il lavoro di una comunità di persone di cui potete trovare i risultati su vari siti, forum e wiki semplicemente chiedendo a google senza il minimo sforzo.
Queste persone non seguono la filosofia delle aziende, infatti loro non ti vendono nulla, piuttosto sono impegnatissime nel rendere il loro prodotto di facile realizzazione, di facile riparazione e a prova di obsolescenza, questo significa che non vi servirà comprare pezzi di ricambio (ve li stampate) e in più il prodotto sarà in continua evoluzione e miglioramento.
Su molti siti già trovate delle versioni aggiornate dei pezzi di qualsiasi stampante open per ovviare a problemi di stampa riscontrati (vibrazioni. usura ecc), quindi la stampante che costruite senza costi aggiuntivi sarà sempre al passo coi tempi e non sarà mai da buttare come un vecchio elettrodomestico che non tiene più i ritmi di produzione rispetto ai nuovi.
Ora che abbiamo focalizzato la discussione sull'aspetto più importante che sta alla base possiamo continuare ad argomentare.

Inizio Movimento Zeitgeist a Salerno!


Ringraziamo Emanuela per aver affisso le brochure del Movimento Zeitgeist nel Campus dell'Università di Salerno a Fisciano, prossimamente nuovi eventi verranno sviluppati per coinvolgere persone su progetti propositivi.
Ecco la galleria di foto ;)

giovedì 25 ottobre 2012

TEDxRio+20 - Gabor Maté - Il Potere della Dipendenza e la Dipendenza dal Potere. (Sub ita)


Se il successo di un medico fosse misurato con la longevità dei suoi pazienti, il post-genocidio nazista di origine ungherese, Gabor Maté psichiatra canadese è un fallimento. In qualità di specialista in malattie terminali, dipendenti chimici, e pazienti HIV positivi, il dottor Mate è un famoso autore di libri e giornalista noto per la sua conoscenza sul disturbo da deficit di attenzione, stress, malattie croniche e le relazioni parentali. Il suo tema al TEDxRio 20 è stato la dipendenza, dalle droghe al potere. Dalla mancanza di amore al desiderio di fuggire da se stessi, dalla suscettibilità al potere interiore , nulla sfugge. E rischia una prescrizione generica e generosa: "Trova la tua natura e sii gentile con te stesso."

Nello spirito delle idee che valgono la pena di diffondere, TEDx è un programma localizzato, auto-organizzato di eventi che portano le persone a condividere un TED-come esperienza. Durante un evento TEDx, video TEDTalks e personaggi dal vivo si fondono per stimolare una profonda discussione e connessione in un piccolo gruppo. Questi eventi sono bollati TEDx, dove x = evento organizzato in maniera indipendente sul TED. La conferenza TED fornisce una guida generale per il programma TEDx, ma gli eventi TEDx individuali sono auto-organizzati. * (* Nel rispetto delle norme e regolamenti)

martedì 23 ottobre 2012

Risolvere la fame nel mondo? Facile



/><br />
<a href= 
Fonte
Traduzione di Vincenzo Barbato
Il GdL Tecnologia sta lavorando su questi progetti, se sei interessato contattaci

Nel 1974 si tenne la prima Conferenza mondiale delle Nazioni Unite per istituire un piano d'azione per porre fine alla fame nel mondo. In quella conferenza, il segretario di stato americano di allora Henry Kissinger dichiarò che entro 10 anni nessun bambino sarebbe andato a letto affamato. Il signor Kissinger ahinoi si sbagliava sulla sua previsione. Nel 1974 fu stimato dalla FAO che 434 milioni persone subirono la fame. Da allora quel numero è salito a 925 milioni. Fino ad oggi ci sono stati numerosi convegni, comitati, summit, manifestazioni e proteste per porre fine alla fame nel mondo, ma ogni tentativo è stato vano. Sembrerebbe che porre fine a questa crisi sia un'impresa impossibile e con la popolazione mondiale in aumento da 7 a 8 miliardi entro il 2050 in cui la fame non può che peggiorare, ma non è necessario. Con i metodi di coltivazione fuori dal terreno, come la coltura idroponica e aeroponica, nutrire gli affamati sarebbe un gioco da ragazzi.
L’idroponica è un metodo di coltivazione in cui suolo non viene utilizzato come mezzo per la crescita delle piante. Piuttosto, sono coltivate con le loro radici immerse in una soluzione nutritiva minerale o di un mezzo inerte come il cocco, la sabbia, fibra di legno, ecc Contrariamente a quanto si crede, il suolo non è una necessità per la crescita delle piante. Finché le piante hanno a disposizione minerali nutrienti l’acqua è poco richiesta.

Podcast con Federico Pistono 14 Ottobre 2012


Scarica il podcast: http://goo.gl/LcAow
Abbonati gratuitamente per seguire i podcast: http://goo.gl/JgzKl
Playlist su Youtube: http://goo.gl/m4MYw

Federirco Pistono, fondatore ed ex-coordinatore del Movimento Zeitgeist Italia è stato intervistato dal coordinamento per aggiornaci sui progetti con la Singularity University, ovvero il progetto WiFli e sul nuovo libro, Robots will steal your jobs, but that's ok, prossimo alla pubblicazione.

Ogni due domeniche, ore 21:30, ci sarà l'incontro via TS/chat Zeitgeist Italia per tutti i volontari che vogliono darsi da fare e per aggiornare la comunità sugli sviluppi nazionali e internazionali.

Qui trovate le istruzioni per connettervi:
http://zeitgeistitalia.org/podcast

Jingle iniziale: Ezio Coriglione
Video/audio editing: Vincenzo Barbato

giovedì 11 ottobre 2012

Culture in Decline | Episodio #1 (Doppiato in italiano)


Culture In Decline | Episodio #1 "Quale democrazia?"
di Peter Joseph
http://www.zeitgeistitalia.org/ | http://www.cultureindecline.com | http://www.thezeitgeistmovement.com/

In questo primo episodio della serie "Culture in decline" si affronta il tema della percezione della democrazia nel mondo d'oggi, in occasione delle elezioni presidenziali 2012 negli Stati Uniti.

Versione italiana realizzata dal Movimento Zeitgeist Italia.
Traduzione: Nino Aloi
Revisione e correzione: Nino Aloi, Giovanna Marino
Adattamento e Direzione del doppiaggio: Ezio Coriglione
Con le voci di: Sergio Sghedoni, Ivan Anoè, Ester Parrulli, Selena Bellussi, Alessandro Capra, Emanuele De Matteis, Davide Fabbrocino
La traduzione e il doppiaggio sono stati realizzati a titolo completamente gratuito.

Copyright ©2012 Gentle Machine Productions LLC

mercoledì 10 ottobre 2012

Decentralizzare l'educazione: come le nuove iniziative stanno smantellando le università



Traduzione a cura di: Vincenzo Barbato e Claudio Galbiati

Progetti Open Source e Creative Commons operativi
Dale J. Stephens conduce
UnCollege, il movimento sociale che ha cambiato l'idea dell'università come unica strada per il successo. Il suo primo libro, Hacking Your Education, sarà pubblicato da Penguin nel 2013.
L’interazione Studente/insegnante
"Che ne pensi dell’interazione studente/insegnante? Che ne pensi della costruzione di una rete sociale e professionale? Come si può ottenere un lavoro senza una laurea? Come saprete se avrete successo senza voti?"
Ogni esperto e sostenitore dell’autoformazione ha affrontato questioni del genere.  E se non lo hai ancora fatto anche tu, lo farai. Fidati. Le persone hanno spesso difficoltà a capire come alcune iniziative possano prosperare al di fuori delle aule scolastiche. Gli istruttori domiciliari e non-scolari hanno trovato soluzioni creative, classi di cooperazione per diverse materie, gruppi per dibattiti e discorsi, gruppi per visite sul campo, che decentralizzano e ampliano l'esperienza di apprendimento.
Ma riguarda solo l'istruzione superiore? I benefici che la società associa alla tradizionale istruzione possono essere concessi e addirittura superati, con metodi non tradizionali? Lo scopo di questo post è quello di esaminare come queste nuove iniziative lo stiano già facendo.
UnCollege ha scritto articoli con approfondito sguardo verso nuovi approcci specifici, come Udacity, ma ora, con un approccio più ampio, vedremo come la nuova comunità stia fornendo vantaggi di cui l' istruzione superiore tradizionale pretende di avere il monopolio. Ci concentreremo sulle loro soluzioni per la ripartizione di contenuti, interazione sociale, feedback professionale, e la certificazione.

giovedì 4 ottobre 2012

Podcast Zeitgeist Italia: 30 settembre 2012


Scarica il podcast: http://goo.gl/wtNFO
Abbonati gratuitamente per seguire i podcast: http://goo.gl/JgzKl
Playlist su Youtube: http://goo.gl/m4MYw

Benvenuti al 65esimo podcast del Movimento Zeitgeist Italia di domenica 30 settembre 2012

News

Podcast sondaggio sociologico 30 settembre 2012


Risultati completi sondaggio: http://goo.gl/reJaj
Scarica il podcast: http://goo.gl/cb8O5
Abbonati gratuitamente per seguire i podcast: http://goo.gl/JgzKl
Playlist su Youtube: http://goo.gl/m4MYw

Risultati sondaggio
Domenica 30 Settembre 2012 durante il TeamSpeak nazionale sono stati rilasciati gli esiti ufficiali dell'indagine sociologica condotta dal Gruppo di Lavoro "Sociologia e Comunicazione". È stato un momento di confronto importante durante il quale sono stati enunciati i risultati che potranno essere d'aiuto all'intero movimento in relazione alla direzione da seguire e alla percezione degli Italiani su tematiche vicine al Movimento Zeitgeist (politica, economia, attivismo).

A conclusione dell'incontro si presenta anche il calendario delle attività del Gruppo di Lavoro "Sociologia e Comunicazione" riguardante le prossime aree di interesse per l'anno in corso.

Coordinatrice: dott.ssa Alessandra Pace
Collaboratore: dott. Sergey Kutsenko

Jingle iniziale: Ezio Coriglione
Video/audio editing: Vincenzo Barbato

sabato 22 settembre 2012

TEDx Ojai | Peter Joseph - La Grande Domanda


"La grande domanda è: Cosa farete voi? In che modo? Che tipo di consapevolezza sociale? Quale ruolo pensate di poter giocare?"

giovedì 20 settembre 2012

Incontro virtuale preliminare Zeitgeist Napoli

Data evento: 
Lunedì, 24 Settembre, 2012 - 18:30 - Domenica, 30 Settembre, 2012 - 21:30
Luogo Evento: 
TeamSpeak

Sondaggio per trovarci insieme: clicca qui
Evento Facebook: http://goo.gl/uhxmM 

Ciao a tutti, è ora di darsi da fare anche a Napoli, cominceremo col presentarci, conoscerci al meglio e vagliare la possibilità di iniziare un percorso dal vivo insieme, vi aspetto.

Vincenzo Barbato, coordinatore Zeitgeist Napoli
Info su come partecipare: http://goo.gl/Ga5Fq

Strunz: il FlashMob per sensibilizzare il senso civico a Napoli


STRUNZ, campagna di comunicazione per la promozione del senso civico promossa da Cogito Ergo SUD.
Un grazie di cuore a Mara Fusco, Marcello Di Vincenzo, Massimiliano Balestra, Ferdinando Arenella, ai fantastici KNèF CREW ed ai ragazzi del Lyceum, Centro Regionale della Danza.
Supporto tecnico e audio a cura di Gennaro Pasquariello.
Il brano Strunz è di CICCIO MEROLLA feat ZEE GACHETTE (Z-STAR).
Una produzione video UNCOSO FACTORY.
Grazie a Diego D'Ambrosio per la disponibilità e la professionalità ed a Luca Esposito, Nedo Novi, Imma Napolitano e Cristiano Orefice che hanno reso possibile questo video.

lunedì 17 settembre 2012

STUDIO PREVEDE COLLASSO IMMINENTE E IRREVERSIBILE DEL PIANETA



Traduzione di Claudio Galbiati, Daniel Iversen, Vincenzo Barbato e Giovanna Marino

Usando teorie scientifiche, modellini di ecosistemi e prove paleontologiche come una palla di cristallo, 21 scienziati predicono che siamo su una rotta di collisione con Madre Natura peggiore di quanto pensiamo.
Nell’articolo “Approaching a state-shift in Earth’s biosphere” ( Approccio ad un cambiamento di stato nella biosfera terrestre) apparso su “Nature”, gli autori, dotati di competenze multi-disciplinarie, suggeriscono che gli ecosistemi del nostro pianeta stiano procedendo verso un imminente collasso irreversibile.
La perdita continua di biodiversità sulla Terra, l’aumento delle estreme escursioni termiche del clima, l’interconnessione tra gli ecosistemi e il radicale cambiamento nel bilancio energetico totale sono precursori del raggiungimento di una situazione planetaria al limite di sopportazione o al punto di non ritorno.
Nel momento in cui questo accadrà, e gli autori prevedono che possa succedere questo secolo, gli ecosistemi terrestri, così come li conosciamo, potrebbero collassare irreversibilmente in un proverbiale, battito di ciglio.
“L’ultimo punto di non ritorno nella storia della Terra è avvenuto circa 12.000 anni fa, quando il pianeta passò dall’era glaciale, che durava da 100.000 anni, all’attuale periodo interglaciale. Una volta raggiunto tale punto, i più estremi cambiamenti biologici che hanno portato all’attuale stato, sono avvenuti in meno di 1000 anni. È come passare da bambino a adulto in meno di un anno“ spiega il professore universitario della Simon Fraser University, Arne Mooers, uno degli autori di questo articolo.
“Fondamentalmenteil pianeta sta cambiando anche più velocemente oggi.”

domenica 16 settembre 2012

Odooproject: la casa prefabbricata che produce due volte la quantità di energia che consuma.


A Budapest studenti universitari hanno creato una casa prefabbricata innovativa alimentata ad energia solare per il "2012 European Solar Decathlon".
di Bridget Borgobello
Alla vigilia dell'apertura della European Solar Decathlon, un team dell'Università di Tecnologia ed Economia è pronta a presentare la sua innovativa casa prefabbricata ad energia solare, che produce il doppio della quantità di energia di quanta che consuma.

Google lancia un Builder di Corsi open-source.


Google ha lanciato un builder di corsi open source, un'applicazione web per la crescente lista di università e grandi nomi nel campo di sviluppo di lezioni on-line.

sabato 15 settembre 2012

Anche a Rio la bicicletta sfida la cultura imperante dell’automobile

di Luca Scialò
Il Brasile ha recentemente superato la Francia nella classifica di produttori di auto nel mondo, arrivando al quinto posto. Il governo federale, cercando di porre rimedio alle disparità di reddito e patrimonio esistenti in questo enorme paese, offre grandi e ripetuti incentivi per rendere le automobili accessibili a tutti.
In parallelo, fortunatamente, in Brasile sta crescendo la consapevolezza di cedere più spazio alle bici nelle città, soprattutto alle due principali: San Paolo e Rio de Janeiro, sterminati agglomerati urbani con pochi spazi per il mezzo a due ruote. Oltretutto, in quest’ultima, nei prossimi quattro anni si svolgeranno tre grandi eventi di livello mondiale; pertanto urgono misure appannaggio di una maggiore vivibilità.

Strawbale House, la casa di paglia prefabbricata

di Sara Tagliente
Chi l’avrebbe mai detto! Si afferma sempre più una tecnica antichissima e povera, costruire con la paglia: una nuova, interessante frontiera dell’architettura bio. A vincere il concorso ‘Eco-luoghi 2011’, indetto dal Ministero dell’Ambiente con la collaborazione dell’associazione Mecenate 90, è stato proprio un progetto di questo tipo, la 3R Strawbale House dell’architetto Anna Lovisetto.Si tratta di un modulo abitativo costruito secondo criteri ecologici e sostenibili, grazie all’involucro realizzato in legno e paglia, ed intonacato con intonaci naturali a base di argilla.
FOCUS: In caso di terremoto, arrivano le case in legno

giovedì 6 settembre 2012

martedì 21 agosto 2012

Zeitpillola | Politica e sistemi decisionali 5/5

Quinta parte: un nuovo paradigma

Credits:
Concept, Editing audio e video:
Ezio Coriglione e Vincenzo Barbato
La voce fuori campo è di Sisco.

La musica di sottofondo è in Licenza CC:
· Ezietto - ZG theme (Orchestral Version)
· Evan LE NY - Some Elements
· Evan LE NY - Puzzle

Link utili:
Tutti i progetti: http://goo.gl/bnFPW
Khan Academy: http://goo.gl/exPM
Couch Surfing: http://goo.gl/Bpoe
Wiki House: http://goo.gl/LhzWo

Testo:

lunedì 20 agosto 2012

Zeitpillola | Politica e sistemi decisionali 4/5


Quarta parte: Il consenso razionale

Credits:
Concept, Editing audio e video:
Ezio Coriglione e Vincenzo Barbato
La voce fuori campo è di Sisco.

La musica di sottofondo è in Licenza CC:
· Ezietto - ZG theme (Orchestral Version)
· Imaginary Soundtrack Project - City Lights (Original Version)

Testo:

domenica 19 agosto 2012

Zeitpillola | Politica e sistemi decisionali 3/5


Terza parte: IL VUOTO RAPPRESENTATIVO

Credits:
Concept, Editing audio e video:
Ezio Coriglione e Vincenzo Barbato
La voce fuori campo è di Sisco.

La musica di sottofondo è in Licenza CC:
· Ezietto - ZG theme (Orchestral Version)
· SGX - Peripatetic [short edit]

Testo:

sabato 18 agosto 2012

Zeitpillola | Politica e sistemi decisionali 2/5


Seconda parte della nostra prima videopillola dedicata alla politica e ai sistemi decisionali, interamente realizzata dal Capitolo italiano del Movimento Zeitgeist.

Credits:
Concept
Ezio Coriglione e Vincenzo Barbato
Editing audio e video
Ezio Coriglione e Vincenzo Barbato
La voce fuori campo è di Sisco.

La musica di sottofondo è in Licenza CC:
· Ezietto - ZG theme (Orchestral Version)
· Xcyril - Le premier mort

Testo:

venerdì 17 agosto 2012

Zeitpillola | Politica e sistemi decisionali 1/5





Prima parte della prima videopillola dedicata alla politica e ai sistemi decisionali, interamente realizzata dal Capitolo italiano del Movimento Zeitgeist.


Credits
Concept
Ezio Coriglione e Vincenzo Barbato
Editing audio e video
Ezio Coriglione e Vincenzo Barbato

La musica di sottofondo è in Licenza CC:
· Ezietto - ZG theme (Orchestral Version)
· Epic Soul Factory - Intruders
· Epic Soul Factory - The Lost World
· Epic Soul Factory - Grasping some Beauty

Testo

giovedì 16 agosto 2012

Podcast Zeitgeist Italia: 8 luglio 2012

Benvenuti al 64esimo podcast del Movimento Zeitgeist Italia di domenica 8 luglio 2012
Scarica il podcast: http://goo.gl/s6E7p
Abbonati gratuitamente per seguire i podcast: http://goo.gl/JgzKl
Playlist su Youtube: http://goo.gl/m4MYw

News

mercoledì 15 agosto 2012

Verso un Futuro di produzione cooperativa, su piccola scala, locale e p2p – Parigi, OuiShare Summit


Fonte: blog www.meedabyte.com
L’iniziativa Ouishare è nata a Parigi nel corso del 2010 soprattutto grazie all’energia e alla sociabilità di Antonin Leonard dopo l’ondata globale di interesse che nacque intorno a due libri seminali che sono pubblicati in quei giorni: “What’s mine is Yours” di Rachel Botsman e Roo Rogers e “The Mesh” di Lisa Gansky .
Per chi non è molto familiare col concetto, il Consumo Collaborativo riguarda un nuovo modo di vedere i beni di consumo, considerando più importante l’accesso della proprietà: condividere ciò che si possiede (e magari non si utilizza al 100%) con gli altri membri della comunità contribuisce a ridurre globalmente i consumi globali ed è davvero un’idea speciale. Molte grandi idee incarnano i principi del consumo collaborativo: tra le più note il ride/car sharing, il couchsurfing or lo room renting, e il prestito di strumenti di lavoro (avete mai pensato a quanto tempo effettivamente usate un trapano nella vita? Solo qualche ora), e molti molti altri.
Il Consumo Collaborativo ha un merito davvero enorme: l’aver messo l’idea della co-ownership e dell’accesso sotto i riflettori, innescando interesse per la collaborazione, e per i modelli peer to peer (dove conta il contatto da persona a persona) che a quei tempi erano ancora molto marginali, salvo quanto il paradigma p2p aveva già fatto nel settore della musica rendendola davvero libera di circolare al di là di distributori, etichette e titolari del copyright.

martedì 14 agosto 2012

Simposio "Società Sostenibile" 2011 | Playlist completa degli interventi.


Per tutti quelli che fremevano per i video eccovi accontentati.
Questa è l'introduzione del Simposio "Società Sostenibile", eseguita dal fondatore del chapter italiano Federico Pistono.
Abbiamo creato questa playlist grazie alla quale è possibile godersi tutto il simposio. (16 video)
Restate sintonizzati sul canale ufficiale Youtube del Movimento Zeitgeist Italia.

Moving Forward.

venerdì 22 giugno 2012

L’Idroponica per il Benessere Sociale nelle Filippine

Traduzione a cura di Denis Gobbi
Il Governo Filippino combatte la povertà e la malnutrizione della popolazione, e contemporaneamente riqualifica zone urbane degradate con un’arma innovativa: la Coltura Idroponica!

L’amore di un padre è una delle più grandi influenze nello sviluppo della personalità.

Fonte: Zeitnews.org
Traduzione a cura di Denis Gobbi
L’amore di un padre contribuisce tanto quanto, e a volte anche di più, l’amore di una madre nello sviluppo di un bambino. Questa è una delle numerose scoperta fatte da una ricerca sul potere del rifiuto e dell’approvazione genitoriale nel plasmare le nostre personalità da bambini e in età adulta.

Stampanti 3d, la democratizzazione della creatività

Fonte: zeitnews.org
Traduzione a cura di Denis Gobbi





Stampante 3D MakerBot
E’ da un pò di anni che alla Maker Fair hanno fatto la loro comparsa, ma quest’anno qualcosa era cambiato. Non solo erano lì, erano DAPPERTUTTO. In qualunque direzione ci si voltasse sembrava esserci uno stand con una MakerBot o un altra stampante che emetteva un ronzio creando una sorta di oggetto in plastica appositamente progettato, dimostrando di poter ottenere qualsiasi componente adatto al progetto sul quale potrebbero lavorare.
Uno dei partecipanti della Maker Fair ha voluto fare un censimento e ci ha detto “Tutto sommato ho visto 55 stampanti 3d alla fiera, di cui ben 23 erano progetti e design unici”.

mercoledì 20 giugno 2012

Podcast Zeitgeist Italia: 17 giugno 2012


Scarica il podcast: http://goo.gl/wHFKM
Abbonati gratuitamente per seguire i podcast: http://goo.gl/JgzKl
Playlist su Youtube: http://goo.gl/m4MYw
Benvenuti al 63esimo podcast del Movimento Zeitgeist Italia del 7 giugno 2012.

News

domenica 10 giugno 2012

Un giorno in un economia basata sulle risorse.


Traduzione a cura di: Daniel Iversen, Vincenzo Barbato e Giovanna Marino
Fonte: www.keemseek.wordpress.com

Scenario 1: Ti svegli. Prepari il caffè. Leggi il giornale. Vedi qualcosa che riguarda le Hawaii e pensi "Mi piacerebbe andare alle Hawaii". Allora vai on-line e fai una prenotazione. Non costa niente, ma lo devi fare per assicurarti di rientrare nella lista.
Vai a prendere qualche uovo (dalla fattoria in fondo alla strada,) poi ti fai una spremuta fresca o con le tue arance oppure con quelle prese dal giardino poco più giù.
Ora sono le 9 di mattina e puoi fare una scelta: leggere, prendere il sole, bere, lavorare a quei progetti architettonici per il parco in fondo alla strada, scrivere sul tuo blog, suonare la chitarra, lavorare nella fattoria lì vicino, andare ad aiutare alla casa di riposo, dipingere, diventare il capo progetto della nuova costruzione nella tua via, fare una ricerca di fisica quantistica, insegnare, creare vestiti, fare un po' di chimica, FARE E IMPARARE QUALSIASI COSA VORRAI.

martedì 5 giugno 2012

Simposio "Società Sostenibile": 16. Alessandra Pace - GdL sociologia e comunicazione: qui ed ora!


Help with subtitles: http://goo.gl/drsaU
http://www.zeitgeistitalia.org/ | http://www.societasostenibile.org/it
Contatto: alepeace@gmail.com
Slide interventi relatori: http://www.mediafire.com/?s42d282ibha74li

In un mondo che corre veloce, dove la comunicazione e l'informazione rappresentano una costante è arrivato il momento di agire... adesso! Presentazione del gruppo di lavoro sociologia e comunicazione, alcuni cenni teorici, presentazione del progetto "questionario".

sabato 2 giugno 2012

Verso un Futuro di produzione cooperativa, su piccola scala, locale e p2p – Parigi, OuiShare Summit


Fonte
L’iniziativa Ouishare è nata a Parigi nel corso del 2010 soprattutto grazie all’energia e alla sociabilità di Antonin Leonard dopo l’ondata globale di interesse che nacque intorno a due libri seminali che sono pubblicati in quei giorni: “What’s mine is Yours” di Rachel Botsman e Roo Rogers e “The Mesh” di Lisa Gansky .
Per chi non è molto familiare col concetto, il Consumo Collaborativo riguarda un nuovo modo di vedere i beni di consumo, considerando più importante l’accesso della proprietà: condividere ciò che si possiede (e magari non si utilizza al 100%) con gli altri membri della comunità contribuisce a ridurre globalmente i consumi globali ed è davvero un’idea speciale. Molte grandi idee incarnano i principi del consumo collaborativo: tra le più note il ride/car sharing, il couchsurfing or lo room renting, e il prestito di strumenti di lavoro (avete mai pensato a quanto tempo effettivamente usate un trapano nella vita? Solo qualche ora), e molti molti altri.
Il Consumo Collaborativo ha un merito davvero enorme: l’aver messo l’idea della co-ownership e dell’accesso sotto i riflettori, innescando interesse per la collaborazione, e per i modelli peer to peer (dove conta il contatto da persona a persona) che a quei tempi erano ancora molto marginali, salvo quanto il paradigma p2p aveva già fatto nel settore della musica rendendola davvero libera di circolare al di là di distributori, etichette e titolari del copyright.

mercoledì 30 maggio 2012

Perche le persono importanti spesso prendono le decisioni peggiori?

Fonte
Traduzione a cura di Vincenzo Barbato, Daniel Iversen, Giovanna Marino
Quando persone al vertice di una leadership prendono decisioni sbagliate ne possono sorgere delle conseguenze gravi. Caso in questione: Il disastro del Golfo del Messico. I dirigenti dalla piattaforma petrolifera British Petroleum (BP) minimizzarono i rischi potenziali associati al loro pozzo di petrolio, sostenendo che fosse praticamente impossibile che potesse avvenire un grave incidente. Quella stessa piattaforma esplose e uccise 11 lavoratori, causando anche una fuoriuscita massiccia di petrolio che sta costando alla BP un danno stimato in 100 miliardi di dollari.
Per il professor Nathanael Fast della USC Marshall e i suoi co-autori, il caso BP rappresenta solo un esempio che illustra una verità fondamentale del mondo degli affari: il potere illimitato può ostacolare un efficiente processo decisionale.

martedì 29 maggio 2012

L’Africa sta vivendo uno dei più grandi cali di mortalità infantile mai visti prima

 FONTE | via lo spirito del tempo
Traduzione a cura di Peter Ray

La migliore vicenda nello sviluppo

19 MAGGIO 2012 | dall’edizione di stampa

Dice Gabriel Demombynes, della Banca Mondiale Nairobi ufficio: “E’ una storia di grande successo che è stata riconosciuta solo a malapena”. Michael Clemens del Centro per lo sviluppo globale lo chiama semplicemente: “la più grande vicenda nella storia dello sviluppo”. Si tratta del forte calo della mortalità infantile oggi in fase di accelerazione in tutta l’Africa. Secondo il Sig. Demombynes e Karina Trommlerova, anch’essi della Banca Mondiale, 16 dei 20 paesi africani, su cui sono state svolte indagini dettagliate delle condizioni di vita dal 2005, hanno riportato riduzioni nei loro tassi di mortalità infantile (questo tasso è il numero di decessi di bambini sotto i cinque anni per 1.000 nati vivi). Dodici hanno manifestato riduzioni di oltre il 4,4% in un anno, che è il tasso di declino necessario per conseguire l’obiettivo di sviluppo del millennio (MDG) che consiste nel tagliare di due terzi il tasso di mortalità infantile, tra il 1990 e il 2015 (vedi tabella). Tre Paesi, Senegal, Ruanda e Kenya, lo hanno visto scendere di oltre l’8% in un anno, quasi il doppio del tasso di MDG sufficiente per dimezzare la mortalità infantile in circa un decennio. Questi tre paesi hanno ora lo stesso livello di mortalità infantile dell’ India, una delle economie di maggior successo nel mondo negli ultimi dieci anni.

Il declino della mortalità infantile africana sta accelerando. Nella maggior parte dei paesi ora cala circa due volte più velocemente rispetto ai primi anni del 2000 e del 1990. Ancora più sorprendente, la caduta media è più veloce di quanto lo fosse in Cina nei primi anni del 1980, quando la mortalità infantile in calo si aggirava al 3% annuo, certamente da una base inferiore.

Simposio "Società Sostenibile": 15. Tiziana Ronchietto - Solo per l'amore di farlo.



Help with subtitles: http://goo.gl/AupUw
http://www.zeitgeistitalia.org/ | http://www.societasostenibile.org/it
Sito ufficiale: http://justfortheloveofit.org/ | http://goo.gl/LSy99
Slide interventi relatori: http://www.mediafire.com/?s42d282ibha74li

Passare da un mondo di mercato e competizione a quello della condivisione e collaborazione, ovvero evolvere da Homo Oeconomicus a Homo Politicus, attraverso l'economia del dono, per arrivare all'economia della felicità.

Biografia
Tiziana Ronchietto (Torino, 19 ottobre 1968) è stata operatore turistico ed informatica; è traduttrice, viaggiatrice instancabile, attivista sociale (free-hugger); lavora nel settore delle telecomunicazioni, ma il suo vero sè si esprime principalmente nel cammino verso il risveglio spirituale che inizia con corsi di dinamica mentale, tecniche di rilassamento e meditazione, equilibrio psicofìsico, ricerca interiore, comunicazione verbale e non verbale e realizzazione di sé.

martedì 22 maggio 2012

Simposio "Società Sostenibile": 14. Massimo Lepore - E learning Network.


Help with subtitles: http://goo.gl/W89xm
http://www.zeitgeistitalia.org/ | http://www.societasostenibile.org/it
Sito ufficiale: | http://www.basecool.com/
Slide interventi relatori: http://www.mediafire.com/?s42d282ibha74li

E.learning Network: Come condividere le proprie conoscenze a livello globale

L' E.learning Network è un Social Network basato sulla condivisione della propria conoscenza al fine di costituire corsi e lezioni di interesse per la comunità. Una possibilità di collaborazione da parte degli utenti coinvolti nei medesimi campi di formazione offrendo strumenti coinvolgenti per riflettere la propria conoscenza in un formato digitale e senza confini, al fine di gettare le basi per una nuova scala di valori che sia a supporto delle future comunità.

giovedì 17 maggio 2012

Proiezione Zeitgeist Moving Forward | Napoli

Dove: Caffe Del Viaggiatore Piazzetta Teodoro Monticelli 4 Napoli (Mappa)
Quando: venerdì 25 maggio 2012 dalle 20.30 fino alle 23.30


mercoledì 16 maggio 2012

Simposio Società Sostenibile: 13. Vincenzo Barbato - Cos'è il Brainstorming.


Help with subtitles: http://goo.gl/xupFW
http://www.zeitgeistitalia.org/ | http://www.societasostenibile.org/it
Sito ufficiale: http://litaliasecondome.blogspot.it/
Slide interventi relatori: http://www.mediafire.com/?s42d282ibha74li
Progetti Open Source e Creative Commons operativi: http://goo.gl/OHAOO

Brainstorming
L'importanza della collaborazione come crescita individuale e collettiva attraverso l'open source

lunedì 14 maggio 2012

Paradise or Oblivion doppiato in italiano


http://www.thevenusproject.com/ | http://www.zeitgeistitalia.org
"Paradiso o Autodistruzione" (Paradise or Oblivion): il nuovo documentario del Venus Project. In uscita il prossimo marzo 2012, sarà disponibile gratis in rete.

Il documentario analizza l'origine, le cause e i sintomi della distorsione dei valori determinata dal sistema in cui viviamo. La presentazione di questo video mira a promuovere un nuovo sistema socio-economico aggiornato alle conoscenze attuali e basato sul lavoro di una vita dell'ingegnere sociale, futurista, inventore e progettista industriale Jacque Fresco che, lui stesso, definisce Economia Basata sulle Risorse (Resource-Based Economy).

Simposio "Società Sostenibile": 12.Jacopo Fo - Gli ecovillaggi


Help with subtitles: http://goo.gl/rNvS7
http://www.zeitgeistitalia.org/ | http://www.societasostenibile.org/it
Sito ufficiale: http://www.jacopofo.com
Slide interventi relatori: http://www.mediafire.com/?s42d282ibha74li


venerdì 27 aprile 2012

Simposio "Società Sostenibile": 11.Ellen Bermann - Le città in transizione.



Help with subtitles: http://goo.gl/0h9EG
Slide interventi relatori: clicca qui

Descrizione
Le Città in Transizione (Transition Towns) si stanno diffondendo in tutto il mondo in modo virale. È uno degli esperimenti sociali più interessanti a cui stiamo assistendo in questi tempi di forti cambiamenti. Un modello nato solo circa 5 anni fa dall'iniziativa di Rob Hopkins nella cittadina di Totnes, Devon, nella Gran Bretagna sudorientale. Cosa ha di particolare questo approccio? Le basi e il pensiero derivano dai strumenti di progettazione in permaculltura, che mira a creare insediamenti umani che possano vivere in modo sostenibile e rinnovarsi continuamente ispirandosi ai modelli naturali. Si tratta di un approccio olistico, definito dalla triade "la testa", "il cuore" e "le mani", che unisce pertanto l'approfondimento cognitivo alla comprensione emotiva e psicologica per arrivare infine ad esprimersi nell'azione concreta. La presentazione sarà in particolare focalizzata sulla psicologia del cambiamento e sulla necessaria transizione interiore in quanto considerata forse la peculiarità più inedita se confrontata con altri approcci e movimenti simili.


mercoledì 25 aprile 2012

TZM Italia | Occupy Wall St - La Rivoluzione è Amore.


http://www.occupylove.org
Trailer del documentario finanziato dalla Comunità Occupy Love.
"L'amore è un'esperienza profonda che connette un essere umano a un altro.
Un economista dice "più per voi è meno per me." Ma gli amanti sanno che più per voi è più per me. Se ami qualcuno la sua felicità è la tua felicità. Il suo dolore è il tuo dolore. La nostra individualità si espande per includere gli altri esseri umani. Questo cambiamento di coscienza è universale in tutti, per il 99% e l'1%".
Charles Eisenstein

Credits
Cortometraggio diretto da Ian MacKenzie http://ianmack.com
Co-produttore Velcrow Ripper http://www.velcrowripper.com
Fotocamera: Ian Mackenzie e Velcrow Ripper
Montaggio: Ian Mackenzie
Intervista di: Velcrow Ripper

martedì 24 aprile 2012

Lanciata la campagna "One Planet Project"

Clicca su CC, poi su trascrivi audio e traduci sottotitoli in italiano
Sito ufficiale

“One Planet Project” è una NUOVA, enorme campagna mondiale di sensibilizzazione.
Il nostro obiettivo è diffondere informazioni riguardo ai molti problemi sociali e globali e sviluppare la consapevolezza di un nuovo modello economico che chiamiamo Resource-Based Economic Model (Modello Economico Basato sulle Risorse), diffondendolo sempre di più. Noi speriamo che, attraverso questa cognizione, un maggior numero di persone comincino ad avere una più ampia comprensione dei problemi della terra, da dove derivino e quali soluzioni possiamo adottare. Allargando l’orizzonte di questa conoscenza, speriamo che molti riconsiderino i propri valori personali, cambiando le proprie abitudini in comportamenti più costruttivi.

lunedì 23 aprile 2012

Pulitzer, per la terza volta online

di Claudio Tamburrino
Ancora una volta premiati giornalisti online: non è una novità. Che sia di bit o di carta, un buon lavoro resta un buon lavoro

sabato 21 aprile 2012

Le stampanti 3D porteranno una nuova rivoluzione industriale?

Traduzione a cura di Maurizio Bisogni
Peter Schmitt, dottorando al MIT, nel 2009 ha stampato un orologio. Non era l’immagine su un pezzo di carta, ma un vero e proprio orologio tridimensionale – un oggetto di 20 cm di diametro in plastica con un dispositivo di cronometraggio e con ingranaggi in movimento e contrappesi.

venerdì 20 aprile 2012

Una Pasqua vegan di cambiamento: ecco com'è andata

di Paolo Ermani
Vegan Riot e Il Cambiamento/Paea hanno organizzato per Pasqua un evento in Umbria, presso il Centro di didattica ambientale Panta Rei. Qui Alessandra Pezzuolo e Paolo Petralia hanno dato vita ad una due giorni di cucina vegan. Una gioia per i palati dei commensali e anche per le vite risparmiate ad altre specie.
Chi crede che mangiare 'vegan' significhi mangiare poco e male, dovrebbe interpellare i partecipanti all'evento"


giovedì 19 aprile 2012

Ecologicamente: a Napoli mostra mercato dedicata al mondo Green 26-29 Aprile.

Vi segnalo che si svolgerà a Napoli dal 26 al 29 Aprile, Ecologicamente, la mostra mercato dedicata al mondo Green, al consumo critico ed allo sviluppo sostenibile.
Ecologicamente si svolgerà in Piazza del Plebiscito ed è un evento ideato e organizzato da Area Comunicazione, in collaborazione con il Comune di Napoli, il Csv, Centro di Servizio per il Volontariato, l’Unione Industriali di Napoli, Città della Scienza e l’ASIA Napoli.
L’obiettivo di Ecologicamente è diffondere fra i cittadini di Napoli le buone pratiche del consumo e della produzione.
Per maggiori informazioni rimando al sito: www.ecologicamentenapoli.it

mercoledì 18 aprile 2012

Simposio "Società Sostenibile": 10. Alessandro Ronca - Co2 possibilità!


Help with subtitles: http://goo.gl/nP9WF
Sito ufficiale: http://www.per.umbria.it | http://www.naturalife.org
Slide interventi relatori: http://www.mediafire.com/?s42d282ibha74li

Descrizione:
Ognuno di noi svolge un ruolo cruciale nella costruzione di un mondo in cui il Governo e la Tecnologia siano al servizio della gente e non viceversa. Ho passato 20 anni della mia vita utilizzando il mio potenziale celebrale per produrre ed inseguire il denaro, contribuendo in maniera disinteressata al cambiamento climatico globale. Oggi, grazie all'esperienza del PeR, il Parco dell'Energia Rinnovabile, concentro la maggior parte delle mie risorse celebrali e fisiche per sviluppare idee, metodologie e tecnologie che riducano l'esigenza del denaro e mitighino l'impatto dell'uomo su questo fantastico pianeta. Abbiamo tutti la possibilità di scegliere tra fare e non fare e contrastare gli eventi che stanno sconquassando il mondo. Il progetto di economia e democrazia partecipativa del PeR vuole essere un'occasione per far collaborare migliaia di spiriti liberi alla trasformazione culturale, economica e tecnologica della nostra Società.

sabato 14 aprile 2012

L’incremento tecnologico che sta cambiando ogni cosa

I computer non solo stanno diventando più economici, ma anche più efficienti in termini di consumo energetico.
Ciò significa un mondo invaso da micro sensori e fiumi di “nanodata”.
Le prestazioni dei computer hanno visto una crescita rapida ed esponenziale, raddoppiando ogni anno e mezzo, a partire dal 1970.
Quello che la maggior parte della gente non sa è che la loro efficienza energetica (ossia il numero di operazioni di calcolo completati per kilowatt/ora) è raddoppiato anch’esso ogni anno e mezzo fin dall’alba dell’età dell’informatica.

venerdì 13 aprile 2012

Costruita a Roma la prima casa di paglia in città.

Sorgerà a Roma, all'interno del quartiere Quadraro, un edificio cittadino costruito utilizzando balle di paglia. Si tratta del primo tentativo di portare questa tecnologia costruttiva in ambito urbano, per sfatare il luogo comune che la paglia sia adatta a costruire solo in contesti rurali.

mercoledì 11 aprile 2012

martedì 10 aprile 2012

MIT prevede che l'economia mondiale crollerà entro il 2030.

Traduzione a cura di Daniel Iversen
Quarant’anni dopo la sua iniziale pubblicazione, uno studio chiamato “The limits to Growth” (I limiti della crescita) si sta dimostrando tristemente premonitore. Commissionato da un think thank internazionale chiamato “Club di Roma”, questo report del 1972 disse che se la civiltà avesse continuato il suo cammino verso l’aumento dei consumi, l’economia globale sarebbe collassata entro il 2030. Ne sarebbero seguite perdite della popolazione e tutto il sistema crollerebbe.

lunedì 9 aprile 2012

Iraniani, vi amiamo e mai vi bombarderemo! by Israele

Pushpin Mehina, una cittadina israeliana, ha postato sul suo “Diario” (Timeline) in Facebook le seguenti foto, con questo messaggio:

mercoledì 28 marzo 2012

Russia Today intervista Peter Joseph - "date alle persone ciò di cui hanno bisogno".


Intervista al Russia Today del 10 aprile 2011.
Peter Joseph, rispondendo alle domande in questa intervista, esamina i problemi che affliggono il mondo in questo particolare momento storico, problemi di tipo economico, sociale ed ambientale, affiancando ad ognuno di questi una possibile soluzione, ispirandosi alle idee del Movimento Zeitgeist.

Questo video è stato tradotto e doppiato dal Movimento Zeitgeist Italia.
Direzione del doppiaggio: Coriglione Ezio
Con le voci di: Sergio shedoni (Peter Joseph) e Fabio Iannace (Giornalista)

martedì 27 marzo 2012

L’automazione cambierà il mondo prima di quanto pensiate.

Traduzione a cura di Vinvenzo Barbato, Daniel Iversen e Juan Matus.

The Lights in the Tunnel (le luci in fondo al tunnel) di Martin Ford esplora le implicazioni della crescente automazione nel mondo del lavoro.
Il libro inizia con un preambolo sull'economia mondiale e di come essa cambierà all'aumentare dell'automazione, che a sua volta eliminerà il lavoro umano.
Con una logica efficace e alcune indiscutibili evidenze, nel libro vengono fatte notare alcune credenze comuni. Questo non è qualcosa che possiamo permetterci di ignorare.
Anche senza gli attuali rapidi progressi nella tecnologia o nel campo dell’intelligenza artificiale, l'automazione sta per avere effetti significativi sulla società, e accadrà prima di quanto pensiate.

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...