martedì 25 ottobre 2011

Pale eoliche che catturano venti deboli.

Le grandi turbine eoliche raccolgono molta energia dal vento forte a scapito di quelli deboli, questa innovazione comporta però uno svantaggio in quanto esercitano sollecitazioni pesanti sul meccanismo interno della turbina, che può danneggiarla. 
Così i progettisti di turbine generalmente trovano un compromesso tra efficienza e durata.
Che dire di una turbina eolica con bracci telescopici? Rajnish Sharma della University of Auckland in Nuova Zelanda ha calcolato che una tale turbina potrebbe generare il doppio di energia elettrica in un anno rispetto a quelle ordinarie, catturando venti deboli ed essere al sicuro di farla funzionare anche con quelli forti. 
Per testare l'idea, ha costruito un prototipo basato su una piccola turbina da 1,5 kilowatt. Con venti forti ha generato la stessa potenza di una turbina standard, mentre in condizioni più soft ha facilmente battuto la sua rivale.
Le lame estensibili costano di più, anche se Sharma calcola che sarebbe conveniente anche costassero quattro volte in più rispetto a quelle ordinarie. Le lame potrebbero essere impiegate in zone dove prima si pensava essere inadatte per l'energia eolica, il progetto è ancora in corso.

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...