domenica 4 settembre 2011

Turbine eoliche a lente aumentano la resa energetica

Il Prof. Yuji Ohya dell'Università Kyushu per l'istituto di ricerca applicata per la meccanica (RIAM), ha lavorato con un team per migliorare l'efficienza delle turbine eoliche. 
La potenza è stata migliorata di un fattore 2-5 volte in diversi esperimenti, riducendo anche il rumore turbina.Il funzionamento consiste nel creare un'area di bassa pressione dietro la turbina che aspira essenzialmente il vento attraverso la turbina, aumentando la velocità effettiva del vento. Come l'energia eolica è proporzionale al cubo della velocità del vento, la lente cambia così il flusso dinamico del vento aumentandone la potenza.Karl Burkart della Mother Nature Network, ci guida attraverso le implicazioni
Gli U.S.A sono classificati al 3° posto nel mondo per le risorse potenziali del vento. 
Utilizzando solo il 20% di questo potenziale e turbine con una modifica a lente, l'energia sufficiente che potrebbe generare soddisferebbe il 100% della attuale produzione elettrica degli Stati Uniti.
I ricercatori del RIAM hanno anticipato il miglior uso delle turbine a vento in mare aperto, dove i venti tendono ad essere più costanti ed a velocità più elevate. Nel tentativo di promuovere le applicazioni del vento in mare aperto, hanno anche progettato una piattaforma galleggiante esagonale che potrebbe essere utilizzata in combinazione con la tecnologia delle turbine eoliche a lente.



Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...