giovedì 1 settembre 2011

Elimina l'occasione ed elimini la criminalità.


Oggi osservando questo video è nato in me un ragionamento che vorrei provare ad esporvi, nel filmato potrete osservare dei poliziotti svedesi ripresi nell'atto di rubare, essi sono figure che in teoria dovrebbero rispecchiare l'ordine e la "giustizia", in più si tratta di agenti svedesi, cittadini di una delle nazioni più eque e civili nel mondo, hanno compiuto un gesto che puniscono catturando coloro che eludono l'ordine derubando  le persone, quindi come si dice anche nel nostro paese, l'occasione fa l'uomo ladro.

L'occasione è un opportunità unica da non farsi sfuggire per conseguire un obiettivo avente il fine di soddisfare le nostre necessità, le nostre primarie necessità sono: cibo, acqua, aria pulita, un'istruzione ed un ubicazione.
Poi a mio avviso la società distorta ha creato altre necessità, i cosiddetti desideri creati, sogni fumosi imposti da campagne di pubblicità massicce volte a farci sentire nullità quando non possediamo un prodotto, o quando non possiamo permettercelo, che sia un orologio Rolex, una borsetta di Gucci, una Ferrari od un paio di scarpe Luis Vuitton, un Mac, un TV nuovo ecc.
Questi feticci hanno generato dipendenza con gli anni a venire paragonati alle droghe classiche, la cosiddetta dipendenza da shopping, stimolo compulsivo a comprare cose anche se in realtà non ci servono, che viene susseguito poi da sconforto ed amarezza, pronto per essere ripagato, esattamente come un tossico dipendente.
Cosa voglio dire con tutto ciò, nonostante i poliziotti, in più svedesi, hanno le necessità primarie appagate, (non parliamo di operai o camerieri, ma di dipendenti pubblici) questi hanno afferrato l'occasione al volo, generata a sua volta da ciò che ho descritto poc'anzi.
Molti dicono erroneamente che esiste una natura umana per giustificare questi comportamenti, ma studi di sociologia e altre branche scientifiche hanno dimostrato non solo che non esiste una predeterminazione a livello genetico sui cattivi comportamenti, ma che siamo direttamente succubi dell'ambiente, nel bene e nel male.
Non credo affatto che esista una "natura umana", o per lo meno nel modo in cui la si intenda oggi, ovvero una serie di comportamenti innati da cui è impossibile sfuggire, perché programmati nei nostri geni.
Siamo animali sociali che derivano direttamente da un contesto, buono o cattivo che sia, già nello stadio fetale riceviamo stimoli che modificheranno la nostra vita negli anni avvenire, se per esempio lasciamo un bambino vivere nella Napoli bene, questo sarà bene istruito, educato e fisicamente/mentalmente più equilibrato nella media, se il bambino invece vivesse nel rione Scampia avrebbe maggiori probabilità di essere: semi-analfabeta, maleducato, in stato fisico carente e più esposto alla criminalità.
Come dice il proverbio è l'OCCASIONE a fare l'uomo ladro, rimuovi il motivo per cui possa nascere e avrai eliminato la criminalità.

Per saperne di più guarda qui.

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...