giovedì 30 giugno 2011

Napoli: speranza, rifiuti e camorra


Le imprese di camorra hanno interessi enormi nell'emergenza, sversano rifiuti nelle loro cave create per il cemento. A Napoli in luglio si discuterà la costruzione di un inceneritore che potrebbe seppellire per sempre la raccolta differenziata. Ma la giunta è contraria

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...