sabato 18 giugno 2011

Il modello di economia che non funziona più


Il Capitalismo, come il sogno americano sta tramontando, è non da poco, come a suo tempo per i modelli comunisti e/o socialisti.
David Harvey, sociologo e politologo britannico spiega in quest'animazione (sopra) qual'è la sua visione della natura della crisi del Capitalismo, ponendola su più fronti: finanziaria, culturale e istintiva, di seguito in quest altro video sulla scia delle proteste mondiali degli indignati, l'economista spagnolo Josè Luis Sampedro Sàez afferma che urge un cambiamento.
Cambiamento che avviene grazie a internet, potentissimo strumento di comunicazione, è tempo di mutare, di avviavare una transizione e passare a un sistema di contenimento, ora comincia a farsi strada un nuovo modello chiamato Steady State Economy (S.S.E.), in italiano Economia di Stato stazionario.
Il Movimento Zeitgeist e il Venus Project, ribadiscono un passaggio da un economia basata sul profitto, consumistica, e distruttiva per l'ambiente, a una che si occupi di gestire le risorse del pianeta Terra in maniera intelligente e parsimoniosa possibile, cioè un Economia Basata sulle Risorse (RBE).
Ma prima abbiamo molto da apprendere.In diverse zone del mondo già adottano modelli di economia non monetaria basata sulla condivisione del tempo, avente il solo scopo di donare benessere, vedi i Kibbutz o i Boscimani, oppure singole persone, citando le più illustri.Tesla, Einstein, i fratelli Wright, Fleming, tutti i movimenti di volontariato sono la dimostrazione di come le per soddifare le necessità altrui si lavori maggiormente e senza un salario.Dobbiamo renderci conto di quanto sbagliati sono valori erronei e deleteri per il nostro progresso come: l'incentivo monetario associato al lavoro e le superstizioni come la "natura umana egoista".Questi concetti basati su una scarsità mentale arcaica, portano l'umanità allo sfacelo, un mondo del genere basato su sharing di competenze non solo è possibile ma addirittura esiste già!

Moving Forward

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...