mercoledì 4 maggio 2011

L'intelligenza collettiva porta a traguardi migliori

Prendendo spunto dai social network (Facebook e Twitter), gli insegnanti della Carnegie Mellon University hanno sviluppato un'applicazione chiamata Salon che coinvolge gli studenti della comunità di apprendere online e di potenziare l'intelligenza collettiva dei gruppi. Migliaia liceali e universitari  hanno usato Salon (CLS), questo anno accademico per condividere le loro idee su testi, articoli e altri materiali di lettura o le loro critiche sugli scritti di tutti. 

Con il sostegno della Next Generation Learning Challenges, iniziativa finanziata dalla Bill & Melinda Gates Foundation e la William e Flora Hewlett Foundation, CLS verrà utilizzata in un esperimento innovativo presso l'Università di Baltimora per vedere se può aiutare gli studenti che si trovano a rischio di uscire dai corsi introduttivi o comunque di abbandonare il college.
In CLS, i membri della classe in grado di leggere testi assegnati e quindi annotare con strumenti di editing online. Queste osservazioni possono poi essere condivise con il gruppo usando CLS nuovi strumenti interattivi, che possono mettere in evidenza i "punti caldi" che stimolino discussioni all'interno di un documento, e identificare quali commenti sono più influenti. 
Gli studi dimostrano che le persone che lavorano in squadre, sono in grado di arrivare a soluzioni migliori e più creative rispetto a chi da solo, e questo è particolarmente attestabile in lettura e scrittura dei compiti assegnati.
Con questa nuova scommessa lanciata vedremo se gli studenti potranno conseguire nel modo più veloce ed efficiente possibile i loro studi.

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...