domenica 17 aprile 2011

Vittorio Arrigoni risponde a Roberto Saviano


Questa è un'eredità lasciataci da Vittorio Arrigoni, attivista dell International Solidarity Movement, morto pochi giorni fa a Gaza dopo un rapimento subito da una cellula di terroristi estremisti,  nel video sopra mosse una critica allo scrittore Roberto Saviano sulla sua amicizia verso Israele ed in particolare nei confronti di Shimon Peres, presidente di Israele premiato con un nobel per la pace, che ha i trascorsi di un criminale di guerra.
Vittorio è stato uno dei pochi a mettere in risalto l'impatto umano che ha la guerra nella striscia di Gazadei bombardamenti di Israele e di Hamas, una guerra che guardando questi due bambini nessuna delle due fazioni vuole, allora perché c'è? Semplicemente perchè la guerra è il racket legale che muove più soldi di tutti gli affari illeciti nel mondo, in cui le vincite sono in soldi e le perdite sono in vite umane; non schieriamoci solo da una parte, poiché le vittime sono su entrambi i fronti e la pietà di parte non esiste!
Non tutti gli ebrei per fortuna sono per i combattimenti, infatti c'è un vasto schieramento di persone, i cosiddetti Shministit, ragazzi ebrei che rifiutano ogni tipo di violenza che muove lo stato di Israele e talvolta condannati per non essersi arruolati nell'esercito, hanno lanciato questa petizione per dire basta a questi scempi, guardate il video e aderite.
Questi ragazzi muoiono tutti i giorni e rimanere divisi tra filo israeliani o filo palestinesi non farà mai smettere questa inutile guerra, pretendiamo unità e rifiutiamo qualunque istituzione sia schierata.

Ciao Vik!  :,(

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...