giovedì 7 aprile 2011

La ricchezza uccide l'umanità


C'era la famosa credenza popolare che definiva i ricchi come la categoria sociale più felice e meno stressata, difatti anche la canzone "chi ha tanti soldi vive come un pascià" che conosciamo benissimo dava a tutto l'immaginario collettivo questa visione, invece si è dimostrata errata.
La BBC ha condotto uno studio che ha dimostrato un enorme incremento dei farmaci anti-depressivi di oltre il 43% negli ultimi 4 anni nel Regno Unito tradotto in 23 milioni all'anno di spese in più, questo aumento dovuto al forte stress è derivato dal sistema monetario che ha messo in crisi il mondo intero, e dal lavoro che in tutti i paesi automatizzati è sempre meno presente, inoltre i tagli che il governo inglese ha imposto sulla sanità e sulle "talking therapy" hanno accentuato il fenomeno. 

Questo aumento di depressione e disagio sociale lo possiamo vedere anche nello studio Merva-Fowles, in cui attestarono che un aumento dell'1% del tasso di disoccupazione portò:

  • un 6,7% di aumento omicidi; 
  • un 3,4% di aumento i crimini violenti; 
  • un 2,4% di aumento di reati contro la proprietà.
E durante il periodo dal 1990 al 1992, questo si tradusse in:
  • 1459 ulteriori omicidi 
  • 62.607 ulteriori crimini violenti 
  • 223.500 ulteriori reati contro il patrimonio
Da questi 2 dati si evince che sia ricchezza e povertà portano al disfacimento dell essere umano.
Ora vorrei mostrarvi queste due comunità, una sono i kibbutz, israeliani che vivono senza la moneta, e che grazie alla produzione ortofrutticola e di materiali elettronici riescono a comprare le risorse che nel loro territorio non esistono, ma all interno no si usa assolutamente moneta, la seconda sono i Boscimani, indigeni africani, ma perfino in Norvegia, uno degli stati deve l'uguaglianza è distribuita nel modo più uniforme, si notano il più basso tasso di omicidi, furti, rapine ed altri crimini, dove lo stress è minore, minori sono i disagi ergo meno criminalità.
Le uniche a guadagnarci in questa situazione disastrosa sono le case farmaceutiche che  hanno incrementato la produzione di Prozac e  Duloxetina (farmaco molto pesante), e ovviamente i loro fatturati.

Questo è un inutile, macabro e distorto circolo vizioso derivato da un sistema obsolescente basato su una moneta che non ha alcun riscontro nella realtà e che anzi aumenta stratificazione sociale, disparità, crea competizione e conseguente stress che porta anche a suicidi, ed ovviamente con il modello di crescita (virtualmente) infinito inquina il nostro mondo e quindi noi stessi, l'unica scelta per salvaguardarci è rigettare il sistema monetario e godere della felicità di tutti, come nel famoso dittatore di Chaplin.


Questo articolo è de-utopizzato!

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...