mercoledì 1 dicembre 2010

Uccidere il grande nemico: le banche


La grande rivoluzione per far valere i diritti non si basa più nell' andare per strada con armi provocando morti feriti ecc, sono cose vecchie, obsolete e soprattutto inutili.
Oggi il potere del mondo è detenuto dalle banche che comandano letteralmente i paesi e le vite dove albergano, prima c'erano le bastiglie, castelli, fortezze e palazzi reali da espugnare per ottenere indipendenza, oggi non più, il centro di potere si è spostato dalla politica/governi alle banche, quindi cosa fare per spezzare questa assurda situazione che ci rende schiavi? Dove pochi ricchi gestiscono le vite di molti poveri, ingabbiandoli con lavori monotoni ed opprimenti, talvolta sotto ricatto, impedendo la crescita culturale, intelletiva e privando gli uomini delle gioie più belle della vita, semplice! Ritirare i soldi dalle banche, privare questi organismi malati della loro linfa vitale, facendoli inginocchiare al nostro cospetto, Eric Cantona insieme a siti internet e gruppi Facebook ha lanciato l'appuntamento per il 7 dicembre: migliaia di persone andranno negli istituti di credito a chiudere i conti "per destabilizzare il nostro fragile sistema finanziario".
Eric ha espresso un concetto che il Movimento Zeitgeist fa da anni, non è difficile arrivare a tale soluzione quando capisci come funziona il sistema di oggi, sistema che verrà prima o poi meno proprio perchè nato marcio, il sistema monetario.

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...