mercoledì 17 novembre 2010

Una mail al giorno leva il vice questore di torno!



Evento Facebook
Inviamo mail a

TO:
urp.quest.bs@pecps.polizia
distato.it
...
CC:
redazione@bresciapoint.it,
redazione@giornaledibrescia.it,
redazioneweb@bresciaoggi.it,
ufficiocentrale@quibrescia.it,
larepubblica@repubblica.it,
repubblicawww@repubblica.it,
redazioneweb@ilfattoquotidiano.it,
redazione@micromega.net,
redazione@ilmanifesto.it,
direttoreweb@ilgiornale.it,
redazione@libero-news.eu,


OGGETTO: siamo tutti sulla gru! chiediamo le dimissione del vice questore Emanuele Ricifari

Egr. Dott. Vincenzo MONTEMAGNO,

sono un cittadino italiano e credo nella giustizia e nella difesa dei diritti umani.

Credo nelle istituzioni e rispetto le forze dell’ordine ed il grande lavoro che esse compiono sul nostro territorio in difesa della legalità e dell’ordine pubblico.

Attraverso la rete ho assistito a quanto avvenuto a Brescia lo scorso 08.11.2010 nei pressi del presidio di solidarietà per i ragazzi saliti sulla gru.
La invito a rivedere con i suoi occhi quanto avvenuto:

http://www.youtube.com/watch?v=tSD_-pV10_U&feature=player_embedded#!

In questo video è evidente come il vice questore Emanuele Ricifari adotti un comportamento violento, aggressivo, provocatorio ed assolutamente ingiustificato nei confronti di inermi e pacifici cittadini che in quel momento non rappresentavano in alcun modo un pericolo per l’ordine pubblico.

Sono cresciuto in un’Italia in continua evoluzione, un paese che è stato la patria di nascita di uomini di stato e di giustizia come Paolo Borsellino e Giovanni Falcone e tutti quegli agenti di polizia che hanno perso la vita per difendere i cittadini onesti dal vero pericolo italiano: la mafia.

Ed è quando penso a questi eroi che non posso accettare che un uomo come Emanuele Ricifari possa rappresentare le istituzioni italiane.

Per questo motivo, come cittadino italiano, amante della giustizia e solidale verso chiunque subisca una violenza, chiedo le DIMISSIONI di Emanuele Ricifari dal ruolo di vice-questore di Brescia.

Fiducioso nella giustizia,

Distinti Saluti

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...