mercoledì 10 novembre 2010

La democrazia crolla come Pompei



Uomini poveri contro altri poveri, questo è quello che il governo ci ha costretto a fare, mette un uomo che dovrebbe tutelare l'ordine pubblico a manganellare persone disarmate ed inermi contro altre che stanno morendo di cancro per la decisione di pochi imprenditori senza scrupoli, se l'uomo che tutela l'ordine non manganella non potrà far mangiare il proprio figlio, se il manifestante difende la propria terra viene pestato, insomma un circolo vizioso che non si spezza più.
Io sono stato solo 3 volte a Taverna del Re, e 2 volte a Terzigno e vi posso dire di aver visto fin troppa sofferenza sia nei manifestanti che nelle forze dell'ordine, adesso molti penseranno: "ah sono solo burattini senz'anima comandati, ucciderebbero pure se glielo ordinassero", io vi posso solamente dire di averli guardati negli occhi ed ho visto nella gran parte di loro tristezza, perché anche loro lo sanno che quello che fanno è sbagliato, non giustifico però il loro operato, sono sempre convinto che sono loro a doverci proteggere dai Bassolino, Iervolino, Bertolaso, Berlusconi, Impregilo e co.
Credo sia ora di cambiare e combattere il sistema alla radice, io non mi sento più rappresentato da nessuno, non posso votare in una democrazia dove c'è ancora Andreotti, dove 4 persone eleggono i loro parlamentari, dove la mafia è ancora infiltrata, dove un uomo possiede televisioni, giornali e potere immenso che in nessun paese sviluppato ammetterebbe, dove la cultura viene mandata a benedire, dove la divina commedia la vogliono mettere in un panino, dove crolla Pompei, dove c'è ancora spazzatura, dove c'è ancora il pizzo, dove c'è ancora Briatore, Dolce e Gabbana e Valentino Rossi che non pagano le tasse e vanno in Tv, dove non c'è meritocrazia, dove chi ha belle tette fa carriera e chi è laureato è ancora disoccupato.
Potrei continuare all'infinito, ma il succo è sempre quello, se non ti senti rappresentato, se noti qualche ingiustizia non votare questo sistema!
Ecco qui i manifestanti di Taverna del Re che chiedono più solidarietà e partecipazione ai campani
Parte 1 e Parte 2.
La Photogallery

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...