domenica 27 giugno 2010

All' inseguimento di Brancher!

di Vincenzo Barbato

Che il legittimo impedimento fosse una porcata, come direbbe Calderoli non è una novità, ma ora che ad usufruirne sia un neo ministro, come tanti altri, condannato ma prescritto per falso in bilancio, Aldo Brancher fa parte di un ministero a parer mio assolutamente inutile (il ministero del federalismo), tra l' altro di un cosiddetto federalismo non ancora completato che già fa acqua da tutte le parti!
La sua nomina a ministro sembra aver attirato parecchie polemiche da parte di tutti gli schieramenti politici e testate giornalistiche, infatti il Brancher si sarebbe appellato al legittimo impedimento per saltare l' udienza che lo vede coinvolto, la cosa più esilarante e che abbiamo le prove che questo impedimento sia fittizio come la democrazia in questo paese.
Il senatore Pedica dell' Italia dei valori c'è ne da prova, inseguendolo letteralmente per vedere qual è la natura della sua assenza davanti al Pm, conclusione? Non se ne cavato un ragno dal buco, infatti il senatore riceve da parte della segreteria di Brancher informazioni discordanti tra loro su dove sia in realtà il ministro irreperibile, storia già sentita.
Sul sito Repubblica.it in oltre 30.000 hanno firmato per chiedere le dimissioni o che si faccia processare, come dice l' articolo 3 della Costituzione, ma a molti questo è ignoto.

Guardate il video

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...