domenica 4 aprile 2010

Menomale che Nichi c’è!

di Andrea Zampedri

Sono passati 2 giorni dalle elezioni regionali. Per il centro sinistra e per Bersani non si può parlare di sconfitta, anzi! Secondo il leader del più “grande partito di opposizione” che c’è in Italia, l’aver perso le quattro regioni più importanti non è una sconfitta. Tutto nella norma insomma. E’ in tutta questa farsa l’unico che se ne avvantaggia,come sempre, è Berlusconi e i suoi compagni di merende, che nel frattempo già progettano come devastare l’Italia nei prossimi cinque anni. Il problema come ben sappiamo non è Berlusconi ma l’opposizione, se ce ne fosse stata una seria non staremmo in questa situazione.
Cosa c’entra Vendola in tutto questo. C’entra eccome! Perché nelle sue parole, nel suo programma si vede un barlume di sinistra, della vera sinistra, quella attenta ai bisogni dei lavoratori, degli operai e del popolo ,insomma uno che sembra non fare gli interessi di qualcuno, ma solo del cittadino. Un politico serio, che ha fatto una campagna elettorale parlando di argomenti validi e importanti, stando tra la gente, nelle piazze e sfruttando alla grande anche Internet e la rete. E questo i Pugliesi lo hanno capito benissimo, (mica sono stronzi come noi). E allora sarebbe bello pensare che, tra qualche anno, Vendola possa essere il leader di una seria opposizione composta da gente normale e non da mummie oramai consumate da anni di letargo. Sarebbe bello se al posto di D’Alema, Vetroni, Bersani e Franceschini ci ritrovassimo Vendola, DeMagistris e DiPietro, con una alleanza tra PD,IDV e movimento a 5 stelle, e magari vedere anche qualche ragazzo giovane e incensurato in parlamento e nei consigli regionali; ma qui forse siamo nella fanta politica… Fatto sta che gia su Facebook spopolano gruppi inneggianti a Vendola e alla sua candidatura per le politiche del 2013, segno che la voglia del cambiamento (come direbbe Obama) c’è anche qui in Italia! Aspettiamo e soprattutto speriamo, anche se credo che di questo passo il PD non avrà vita lunga visto che si stanno suicidando su tutti i fronti e neanche se ne rendono conto. Quindi, se vuole, Vendola potrebbe tranquillamente resuscitare la sinistra. Infondo nelle condizioni attuali peggio di così non ci può andare, quindi ben venga Vendola! Il Pd nel frattempo già si divide (sai che novità!). C’è chi lo detesta e chi come D’Alema addirittura lo elogia. Speriamo che nei prossimi anni Nichi non si lasci contagiare da quella malattia chiamata PD.

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...