venerdì 5 febbraio 2010

Siamo gli "Illegittimi italiani"


Da quando è passato il provvedimento che serve a cancellare i processi del nostro presidente del consiglio con una norma che si chiama legittimo impedimento, in me è nata una vergogna, ma non per il gesto odierno, ma del fatto che guardando il nostro paese mi giro e vedo in quale stato siamo ridotti, in nessun paese del mondo verrebbe approvata una norma senza l' approvazione e non tenendo conto del parere della società, mi sono vergognato di vedere che Dell' Utri da del calunniatore a Ciancimino Jr. e poi Berlusconi che chiama Mangano eroe.
La politica è finita, non c'è più legame tra cittadino e stato, altrimenti candidati come Polverini, Cosentino (pdl), D' Alema, Bassolino e De Luca (pd), Cuffaro (udc), non sarebbero neanche presi in considerazione, come possono personaggi del genere mettere ancora la loro faccia sui manifesti elettorali, con quale sfacciataggine, possono ancora descriversi come dipendenti dello stato e del popolo italiano?
La colpa è loro, che considerano il nostro paese il loro parco giochi personale, recentemente è stata messa in cantiere una legge che zittisce i pentiti, che tra l' altro insieme alle intercettazioni sono l' unico mezzo per incastrare latitanti e politici marci.
In virtù del fatto che siamo un paese in cui l' informazione è praticamente manovrata, tra ricatti e prese di potere, è stata addirittura azzardata da Panorama che la escort barese candidata dal pdl, Patrizia D' Addario, che avrebbe partecipato insieme ad altre escort al festino privato nella villa di Berlusconi, fosse stato in realtà un complotto messo in atto da magistrati e giornalisti(senza fare però nomi e cognomi), tra l' altro la procura ha SMENTITO queste accuse.
Nonostante la crisi, nonostante l' Alcoa, l' Eutelia e la Fiat, gli unici interventi fatti dal nostro governo sono stati perlopiù in materia di giustizia ad personam, come il processo breve, lodo Alfano ed ora il "legittimo impedimento", poi ci sono stati lo scudo "criminale" fiscale, l' abolizione dell ici(come briciola), e l' archiviazione della legge che punisce il reato di omofobia.
Allora tenendo presente questi FATTI e avendo presente dei condannati in via definitiva e dei 100 tra patteggiati e condanne minori e dei prescritti ( D' Alema, Andreotti e Berlusconi), che risiedono ancora comodamente nel nostro parlamento, la domanda che mi e vi pongo, ma a chi affidare oggi il nostro voto?
Ecco l' ultimo intervento di Passaparola di Marco Travaglio

Condividi su:

Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su MySpace Posta su StumbleUpon Condividi su Reddit Condividi su Delicious Altri...